San Valentino, festa di Cuore & Mente

postato da Nicoletta Carbone il 16.02.2015
16

In occasione della Festa più glamour dell’anno, Assomensana desidera lanciare un messaggio a tutti gli innamorati, riguardante la coppia più inossidabile che c’è: cuore e mente. Prendetevi cura dell’uno attraverso l’altra, e viceversa! Il legame tra i due protagonisti della vita umana è innegabile e indissolubile, anche perché, secondo le ultime ricerche scientifiche, mente e cuore si influenzano a vicenda, tanto che se uno dei due sta male, anche l’altro ne risente.
Un cuore in salute garantisce condizioni cognitive migliori e una mente sempre brillante mantiene “più elastico” il meccanismo cardiovascolare. Diventa perciò importante occuparsi di entrambi, contemporaneamente e il più presto possibile. E chi festeggia San Valentino ha una marcia in più: ”Quando si è innamorati di qualcuno attiviamo sia il cuore sia la mente. Si vede la vita con occhiali “rosa” e l’ottimismo dato dall’amore predispone alla longevità fisica e intellettiva”. Per la salute di cuore e mente, bisogna: nel primo caso, condurre uno stile di vita corretto, rispettando le regole fissate dai cardiologi, e, nel secondo, seguire l’apposito fitness mentale, ideato da Assomensana, che prolunga lo stato di grazia proprio dell’innamoramento.
Un grande studio dell’Università dell’Illinois, finanziato dai National Institutes of Health e condotto su 5.100 adulti, ha dimostrato che, rispetto ai pessimisti, chi vede “roseo” ha il doppio delle possibilità di avere un cuore sano. Non a caso gli ottimisti manifestano livelli di glicemia e di colesterolemia migliori, fanno più attività fisica, fumano meno e conservano una bella linea».
Ma per mantenere in forma cervello e cuore è necessario occuparsi della salute cardiovascolare secondo i “Life’s Simple 7” proposti dall’AHA-American Heart Association: «I sette passi sono: Non fumare; Avere una sana alimentazione; Fare una moderata attività fisica; Mantenere un corretto indice di massa corporea; Mantenere valori normali di pressione arteriosa; Avere livelli ideali di colesterolo e mantenere valori regolari di glicemia. Gli studiosi hanno visto che i soggetti con un cuore non in salute presentano una probabilità di manifestare deficit della memoria doppia rispetto a chi si prende “a cuore” con uno stile di vita adeguato. Le abilità cognitive maggiormente colpite risultavano essere la memoria e l’apprendimento».
E allora, mettiamo la testa a beneficio del cuore e … buon San Valentino!

A cura di Giuseppe Alfredo  Iannoccari, Assomensana

Psicologia dell’Amore nel giorno di San Valentino

postato da Nicoletta Carbone il 14.02.2013
14

Per molte persone il giorno di San Valentino è particolarmente impegnativo: per chi ha una storia d’amore a cui tiene, si tratta di saltare a pié pari le difficoltà e di costruire un contesto amorevole e se possibile “indimenticabile”, e non è facile! Per chi non ha una storia d’amore, e vorrebbe averla, si tratta di gestire la tristezza per la solitudine affettiva, oppure il rimpianto per una relazione perduta o deteriorata. Tutto il sistema delle aspettative di ciascuno è messo a dura prova, ed è inevitabile per molte persone fare comunque un bilancio della propria storia romantica, affettiva e sessuale, e cercare di gestire con attenzione una giornata comunque particolare.

Proviamo allora a dare qualche piccolo suggerimento, per godersi San Valentino: sia se c’è una relazione d’amore bella e soddisfacente, sia se non c’è e al momento siamo single,  sia se siamo in una storia d’amore impantanata.

1)     NIENTE ASPETTATIVE OBBLIGATE. Se la storia d’amore c’è, proviamo a goderci il tempo insieme, piuttosto che pensare al regalo stupefacente da fare o aspettarci stupidamente che l’altro/a abbia capito che regalo vorremmo. Il regalo principale da farsi è il tempo da spendere insieme con uno stato d’animo allegro, godendoci la relazione specifica proprio con l’altra persona!

2)     PUNTIAMO AL GIOCO-PIACERE NELLA RELAZIONE. Non preoccupiamoci nemmeno di offrire una prestazione sessuale indimenticabile, solo perché è il 14 febbraio. La relazione personale è complessa e multideterminata, e a volte le preoccupazioni di “rendimento” non fanno altro che problematizzare una situazione che magari potrebbe essere goduta molto di più in rilassamento.

3)     NON AFFLIGGIAMO L’ALTRO/A. Se possibile, evitiamo di fare pianti greci perché la nostra vita non è come vorremmo, o soprattutto non accusiamo l’altro/a delle sue manchevolezze proprio oggi. Oggi decidiamo di abbassare la guardia e di essere tolleranti e speranzosi.

4)     SE LA STORIA E’ IMPANTANATA, potremmo provare a proporre una giornata di tregua, con l’accordo di vestirci bene (come ad un primo appuntamento) e di evitare i temi conflittuali per 24 ore. Forse potrebbe essere una pausa della conflittualità che ci farà bene comunque.

5)     SE SIAMO SINGLE, invece, proviamo a vedere i vantaggi dell’esserci liberati dal peso di una relazione che era pesante per certi aspetti (altrimenti non si sarebbe interrotta) e godiamoci la sensazione di libertà: dai regali, dalle cerimonie, dalle discussioni a volte inevitabili se siamo in coppia.

6)     SE RIMPIANGIAMO UN AMORE PASSATO,  diamoci un taglio! Proviamo a decidere che il 14 febbraio può essere il giorno adatto per voltare pagina, e che migliorando le nostre risorse potremo ottenere una relazione romantica migliore nel prossimo futuro!

7)     SE SIAMO CONTENTI DELLA PERSONA CON CUI STIAMO INSIEME, diciamoglielo senza mezze misure, ringraziamolo/a per la sua presenza nella nostra vita, ricordiamoci di come l’altra persona è veramente, e non proponiamogli attività che a lei o a lui non  piacerebbero. Cerchiamo di sintonizzarci sulla sua mente, e godiamoci un lungo sorriso insieme!

A cura del Dott. Francesco Aquilar, psicologo e psicoterapeuta cognitivista, autore di “Psicoterapia dell’amore e del sesso” (Edizioni Franco Angeli).

  • Un esperto per amico




    Attilio Speciani


    Specialista in Allergologia e immunologia clinica

     

    www.eurosalus.com





    Prof. Alberto Luini


    Direttore della divisione di senologia dello IEO






    Tetsugen Serra


    Maestro Zen - Fondatore della Mindfulzen: la Via di Consapevolezza

     

    www.mindfulzen.it

     

    www.monasterozen.it





    Prof. Antonino Di Pietro


    Direttore del Servizio di Dermatologia dell'Ospedale di Inzago (MI)

     

    www.antoninodipietro.it





    Dott. Francesco Aquilar


    Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivista e Comportamentale

     

    www.aipcos.org





    Claudio Belotti


    Coach

     

    www.claudiobelotti.it





    Luigi Sutera


    Consulente d'immagine






    Giuseppe Alfredo Iannoccari, Ph.D.


    Presidente Assomensana

     

    www.assomensana.it





    Alessandra Rigoni


    Medico Chirurgo specialista in odontoiatria e ortodonzia a Milano






    Dott. Luca Avoledo


    Naturopata ed esperto di ecologia del corpo, nutrizione e salute naturale.

     

    www.lucaavoledo.it

     

    www.studiodinaturopatia.it





    Dott. Fabio Rinaldi


    Specialista in dermatologia e venerologia, Presidente della Fondazione IHRF in Milano.

     

    www.studiorinaldi.com





    Prof. Alessandro Nanussi


    Responsabile del Centro di Gnato-posturologia e dolore cranio-faciale, Osp. S. Gerardo, Clinica Universitaria della Milano-Bicocca. Past president della Società Italiana di Odontostomatologia dello Sport.

     

    www.studiodentisticonanussicoraini.it





    Prof. Marco Temporin


    Medico Chirurgo. Specialista in Igiene e Medicina Preventiva.

     

    www.marcotemporin.it





    Daniele Belloni


    Insegnante di yoga, scrittore e giornalista

     

    www.spazioshanti.org





    Mauro Castiglioni


    Farmacista Cosmetologo esperto in preparazioni Galeniche. Consigliere all'Ordine dei Farmacisti di Milano. Consigliere Nazionale SI.F.A.P. (Società Italiana Farmacista Preparatori






    Andrea Fratter


    Ricercatore, Cosmetologo ed esperto di Nutraceutica
    Docente presso la Scuola Internazionale di Medicina Estetica, SIME di Roma e presso il Corso di Perfezionamento in Farmacia e Farmacologia Cliniche dell’Università di Padova






    Dott.ssa Adele Sparavigna


    Dermatologa a Milano e Monza
    Direttore ricerche cliniche Istituto Derming

     

    www.adelesparavigna.it





    Raffaella Cicogna


    Body&Mind Coach

     

    www.raffaellacicogna.com





    Carlo Cazzaniga


    Artigiano - Artista

     

    https://cutcarlocazzaniga.net/
    artigianeide.wordpress.com





    Ines Seletti


    Presidente Ass. Adas Fidas Parma - Consigliera Ass. Fidas Nazionale con delega alla comunicazione e alle nuove tecnologie - Consigliera Ass. Futura Parma

     

    www.fidas.it

     

    www.adasfidasparma.it


  • Tag Cloud