La mente elettorale: manuale di sopravvivenza

postato da Nicoletta Carbone il 04.02.2013
04

Per molte persone l’alluvione di comunicazione elettorale cui siamo tutti sottoposti in questo periodo rappresenta una tempesta difficile da sopportare. Mentre per alcuni la sfida delle elezioni è appassionante, e non vogliono perdersi né un commento né una frase, immergendosi a capofitto e volentieri nella bagarre elettorale, per altri il livello di tolleranza è già stato superato da un pezzo: costoro sfuggono ormai alle notizie elettorali come se fossero la peste. Davanti alla tv, telecomando in mano, scappano su programmi di evasione e persino sui documentari che magari prima non hanno mai guardato; tengono stretta la sintonia della radio, pronti a cambiare stazione al primo notiziario; saltano ad occhi chiusi le prime tre pagine dei giornali; e censurano con cura Facebook & Twitter, provvedendo ad una cancellazione immediata di tutti i messaggi elettoralmente significativi. Eppure, sembra proprio che la scelta elettorale, per la maggior parte degli italiani, sarà decisa principalmente attraverso l’esposizione ai mezzi di comunicazione di massa, e prevalentemente alla televisione. Il risultato di questa tempesta mediatica, alla quale comunque è impossibile sottrarsi del tutto, sarà poi oggetto di riflessione individuale, di dialogo con le persone significative e infine di decisione. E poiché una parte rilevante della vita di ciascuno sarà comunque influenzata dalle scelte politiche imminenti, non è possibile non fare i conti con questo argomento. Per questo, indipendentemente dalle opinioni politiche, possiamo provare a suggerire alcune strategie emotive e comunicative per sopravvivere psicologicamente alla campagna elettorale:

1) UMORISMO. Nell’interazione tra valori, convenienze, preoccupazioni e aspettative, possiamo mantenere un minimo di presa di distanze utilizzando l’umorismo per non drammatizzare troppo e soprattutto per tenere presente che il nostro potere elettorale è limitato, e che anche se sbagliassimo scelta la responsabilità sarebbe condivisa con milioni di persone. Non auto-attacchiamoci troppo, quindi, e cerchiamo di fidarci di noi stessi.
2) LEALTA’. Per alcuni, la scelta elettorale rappresenta un’operazione di lealtà: ai propri valori; al proprio patrimonio morale o materiale; al conoscente verso cui si prova gratitudine o simpatia; e addirittura a volte allo sconosciuto, visto in tv o raccomandato da un amico, dal quale si spera di ricevere un aiuto personale o sociale. Possiamo provare a riconoscere la lealtà nelle sue diverse forme, ma senza farcene travolgere e tenendo presente che essa rappresenta solo uno dei fattori in gioco, e non necessariamente il più importante.
3) PAURA. La paura è un’emozione fondamentale, che mira a proteggere noi stessi, la nostra famiglia, il nostro gruppo e la nostra specie umana dai pericoli; però se diventa troppo grande ci impedisce di vivere. Ecco perché va compensata tenendo presenti anche le altre emozioni importanti, che rappresentano forme potenti di conoscenza, quali: felicità, tristezza, rabbia, disgusto, sorpresa, colpa, vergogna, speranza e ricerca di significato.
4) COMUNICAZIONI PERSONALI. Non limitiamoci a subire la televisione e gli altri mezzi di comunicazione di massa, ma proviamo a parlare dei nostri sentimenti e convinzioni elettorali con qualcuno di cui abbiamo stima e fiducia, e che riteniamo sensibile ai temi del bene comune che non escluda la promozione degli individui.
5) TEMPO. Stabiliamo un tempo da dedicare alla scelta elettorale, che sia congruo ma limitato. Possiamo studiare anche approfonditamente una questione che ci sta a cuore, ma senza toglierci la possibilità di continuare a vivere “normalmente”. Diamo alla nostra mente le informazioni necessarie, ma forniamole anche la possibilità di elaborarle in automatico: la scelta ne verrà di conseguenza.

A cura del Dott. Francesco Aquilar, psicologo e psicoterapeuta cognitivista e comportamentale, coautore di “La negoziazione internazionale come processo psicologico” (Franco Angeli)

  • Un esperto per amico




    Attilio Speciani


    Specialista in Allergologia e immunologia clinica

     

    www.eurosalus.com





    Prof. Alberto Luini


    Direttore della divisione di senologia dello IEO






    Tetsugen Serra


    Maestro Zen - Fondatore della Mindfulzen: la Via di Consapevolezza

     

    www.mindfulzen.it

     

    www.monasterozen.it





    Prof. Antonino Di Pietro


    Direttore del Servizio di Dermatologia dell'Ospedale di Inzago (MI)

     

    www.antoninodipietro.it





    Dott. Francesco Aquilar


    Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivista e Comportamentale

     

    www.aipcos.org





    Claudio Belotti


    Coach

     

    www.claudiobelotti.it





    Luigi Sutera


    Consulente d'immagine






    Giuseppe Alfredo Iannoccari, Ph.D.


    Presidente Assomensana

     

    www.assomensana.it





    Alessandra Rigoni


    Medico Chirurgo specialista in odontoiatria e ortodonzia a Milano






    Dott. Luca Avoledo


    Naturopata ed esperto di ecologia del corpo, nutrizione e salute naturale.

     

    www.lucaavoledo.it

     

    www.studiodinaturopatia.it





    Dott. Fabio Rinaldi


    Specialista in dermatologia e venerologia, Presidente della Fondazione IHRF in Milano.

     

    www.studiorinaldi.com





    Prof. Alessandro Nanussi


    Responsabile del Centro di Gnato-posturologia e dolore cranio-faciale, Osp. S. Gerardo, Clinica Universitaria della Milano-Bicocca. Past president della Società Italiana di Odontostomatologia dello Sport.

     

    www.studiodentisticonanussicoraini.it





    Prof. Marco Temporin


    Medico Chirurgo. Specialista in Igiene e Medicina Preventiva.

     

    www.marcotemporin.it





    Daniele Belloni


    Insegnante di yoga, scrittore e giornalista

     

    www.spazioshanti.org





    Mauro Castiglioni


    Farmacista Cosmetologo esperto in preparazioni Galeniche. Consigliere all'Ordine dei Farmacisti di Milano. Consigliere Nazionale SI.F.A.P. (Società Italiana Farmacista Preparatori






    Andrea Fratter


    Ricercatore, Cosmetologo ed esperto di Nutraceutica
    Docente presso la Scuola Internazionale di Medicina Estetica, SIME di Roma e presso il Corso di Perfezionamento in Farmacia e Farmacologia Cliniche dell’Università di Padova






    Dott.ssa Adele Sparavigna


    Dermatologa a Milano e Monza
    Direttore ricerche cliniche Istituto Derming

     

    www.adelesparavigna.it





    Raffaella Cicogna


    Body&Mind Coach

     

    www.raffaellacicogna.com





    Carlo Cazzaniga


    Artigiano - Artista

     

    https://cutcarlocazzaniga.net/
    artigianeide.wordpress.com





    Ines Seletti


    Presidente Ass. Adas Fidas Parma - Consigliera Ass. Fidas Nazionale con delega alla comunicazione e alle nuove tecnologie - Consigliera Ass. Futura Parma

     

    www.fidas.it

     

    www.adasfidasparma.it


  • Tag Cloud