Un concentrato di vitamina C naturale

postato da Nicoletta Carbone il 21.01.2014
21


E’ importante con l’arrivo delle stagioni meno favorevoli, come l’inverno, avere molta cura di se stessi. E’ di primaria importanza aumentare le proprie difese immunitarie, o meglio la propria capacità di resistere ad agenti esterni come le malattie da raffreddamento. Una abitudine oramai consolidata è quella di assumere una buona dose di Vitamina C. Acerola e rosa canina sono piante che ne contengono in grande quantità utili nella prevenzione dei malanni invernali .

A cura del Dott. Marco Temporin

Un concentrato di vitamina C naturale

postato da Nicoletta Carbone il 11.12.2013
11

E’ importante con l’arrivo delle stagioni meno favorevoli, come quelle autunnali e invernali, avere molta cura di se stessi. E’ di primaria importanza aumentare le proprie difese immunitarie, o meglio la propria capacità di resistere ad agenti esterni come le malattie da raffreddamento Una abitudine oramai consolidata è quella di assumere una buona dose di Vitamina C. Acerola e rosa canina sono piante che ne contengono in grande quantità utili nella prevenzione dei malanni invernali. E’ importante con l’arrivo delle stagioni meno favorevoli, come quelle autunnali e invernali, avere molta cura di se stessi. E’ di primaria importanza aumentare le proprie difese immunitarie, o meglio la propria capacità di resistere ad agenti esterni come le malattie da raffreddamento Una abitudine oramai consolidata è quella di assumere una buona dose di Vitamina C. Acerola e rosa canina sono piante che ne contengono in grande quantità utili nella prevenzione dei malanni invernali.


A cura del Dott. Marco Temporin

Kiwi, un grande alleato della pelle

postato da Nicoletta Carbone il 19.10.2012
19

Il kiwi è un vero toccasana per la cute, in particolar modo nelle situazioni in cui freddo e smog si fanno sentire. La sua più grande ricchezza è rappresentata dall’abbondante contenuto di vitamina C – ben 85 milligrammi ogni 100 grammi di frutto – elemento che svolge un ruolo importantissimo nella produzione di collagene, la struttura di sostegno principale della pelle.

A cura di Antonino Di Pietro, Direttore del Servizio di Dermatologia dell’Ospedale di Inzago (MI)

Il radicchio

postato da Nicoletta Carbone il 15.11.2011
15


Dieci e forse più, le varietà di radicchio.
Variopinte, tenere, e croccanti: un’oasi di freschezza provvidenziale e un prezioso alleato della nostra salute.

Pochi gli zuccheri, poche le proteine, quasi nulli i grassi: non si può chiedere molto ad un mazzetto di foglie delicate. Contiene però una buona quantità di potassio, betacarotene e vitamina C, un poco di calcio e di vitamina B2 e quantità non trascurabili di ferro e di fibra alimentare. Aggiungiamo che è digestivo e, secondo alcuni, disintossicante per fegato, reni e intestino. Si sposa bene con altri cibi grazie al suo sapore amarognolo. Si giustificano così gli sforzi millenari di generazioni di orticoltori che ne hanno selezionato tante varietà diverse e che dedicano molto tempo alla “forzatura”, un procedimento che consiste nel coltivare le piantine in terreno per poi raccoglierle, privare quasi completamente le radici delle foglie per farle ricrescere al buio, ricoperte da vari materiali, ottenendo nuove foglie chiare e croccanti. Di alcune varietà si utilizzano anche le radici, carnose e tenere, che si possono consumare crude o cotte e che sono gli ingredienti base dei surrogati del caffè.

Il radicchio contiene in media:

La stessa quantità di calcio delle verze
1/3 del ferro degli spinaci e dei fagioli
Poco meno del potassio delle banane
Un decimo del betacarotene delle carote
1/6 della vitamina C delle fragole
Il triplo della vitamina B2 dei pomodori

Insalata di radicchio e mele con nocciole e semi di lino:

Per 4 persone

400 g di radicchio pulito e tagliato a striscioline
1-2 mele verdi biologiche, non sbucciate e tagliate a dadini
3-4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaino di aceto balsamico
2-3 cucchiai di nocciole tritate
2 cucchiai di semi di lino

Distribuire il radicchio in 4 piatti, adagiare le mele, condire con l’olio e l’aceto balsamico e decorare con le nocciole e i semi di lino.

A cura della Dott.ssa Paola Reverso, medico nutrizionista e presidente dell’associazione “Il me + te”.

Rosa canina

postato da Nicoletta Carbone il 18.10.2011
18

I piccoli frutti della Rosa Canina, pianta selvatica dei boschi europei e dell’America tropicale, risultano essere le “sorgenti naturali” più concentrate in Vitamina C, presente in quantità fino a 50-100 volte superiore rispetto agli agrumi tradizionali (arance e limoni) e per questo in grado di contribuire al rafforzamento delle difese naturali dell’organismo. (100 grammi di cinorrodonti contengono la stessa quantità di vitamina C o acido ascorbico contenuta in 1 chilo di agrumi). I Bioflavonoidi, presenti nelle polpa e nella buccia di numerosi frutti, esercitano un’azione sinergica alla Vitamina C, favorendone l’assorbimento da parte dell’organismo. Poiché la vitamina C (conosciuta anche con il nome di acido ascorbico) non può essere sintetizzata direttamente dall’uomo ( a differenza di quanto avviene per gli altri animali) essa deve essere introdotta o con gli alimenti, se la dieta è buona ed equilibrata, o con l’integratore alimentare, nei casi in cui l’alimentazione è carente di vitamina C, come normalmente succede. (Lo stile di vita occidentale, l’inquinamento industriale, l’influsso di apparecchi elettronici e il fumo di sigarette sono tutti fattori che aumentano il nostro fabbisogno di vitamina C per cui una integrazione è praticamente necessaria nella vita anche del più salutista di noi!).

A cura del Dott. Marco Temporin, Medico Chirurgo, Specialista in Igiene e Medicina Preventiva.

Mirtilli e colesterolo

postato da Nicoletta Carbone il 29.06.2011
29

I mirtilli sono ricchi di vitamina C e altri antiossidanti e per questo sono considerati da tempo un alimento utile a ridurre lo stress ossidativo. Studi recenti hanno però messo in evidenza altre proprietà di questi frutti. In particolare la buccia e le fibre contenute nei mirtilli hanno la capacità di ridurre significativamente il colesterolo e soprattutto le VLDL, le particelle lipidiche più pericolose. Questo effetto sembra esercitarsi tramite un potenziamento di alcuni enzimi come il CYP7A1 a livello epatico. In altre parole l’effetto di correzione del colesterolo avviene attraverso la modulazione della sintesi di bile e di colesterolo stesso nel fegato. E’ bene infatti ricordare che il colesterolo che si misura con le analisi del sangue riflette solo in minima parte il colesterolo assunto con gli alimenti. Per l’80% si tratta di colesterolo prodotto nel fegato. Proprio per questo la modulazione di questa produzione può portare a modificazioni importanti del colesterolo ematico.
Ecco un altro alimento con molteplici proprietà preventive da introdurre nella nostra dieta in particolare seguendo la naturale stagionalità che vede i mirtilli presenti in estate.

A cura del Dott. Filippo Ongaro, Vice-Presidente Associazione Medici Italiani Anti-Aging (AMIA).

  • Un esperto per amico




    Attilio Speciani


    Specialista in Allergologia e immunologia clinica

     

    www.eurosalus.com





    Prof. Alberto Luini


    Direttore della divisione di senologia dello IEO






    Tetsugen Serra


    Maestro Zen - Fondatore della Mindfulzen: la Via di Consapevolezza

     

    www.mindfulzen.it

     

    www.monasterozen.it





    Prof. Antonino Di Pietro


    Direttore del Servizio di Dermatologia dell'Ospedale di Inzago (MI)

     

    www.antoninodipietro.it





    Dott. Francesco Aquilar


    Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivista e Comportamentale

     

    www.aipcos.org





    Claudio Belotti


    Coach

     

    www.claudiobelotti.it





    Luigi Sutera


    Consulente d'immagine






    Giuseppe Alfredo Iannoccari, Ph.D.


    Presidente Assomensana

     

    www.assomensana.it





    Alessandra Rigoni


    Medico Chirurgo specialista in odontoiatria e ortodonzia a Milano






    Dott. Luca Avoledo


    Naturopata ed esperto di ecologia del corpo, nutrizione e salute naturale.

     

    www.lucaavoledo.it

     

    www.studiodinaturopatia.it





    Dott. Fabio Rinaldi


    Specialista in dermatologia e venerologia, Presidente della Fondazione IHRF in Milano.

     

    www.studiorinaldi.com





    Prof. Alessandro Nanussi


    Responsabile del Centro di Gnato-posturologia e dolore cranio-faciale, Osp. S. Gerardo, Clinica Universitaria della Milano-Bicocca. Past president della Società Italiana di Odontostomatologia dello Sport.

     

    www.studiodentisticonanussicoraini.it





    Prof. Marco Temporin


    Medico Chirurgo. Specialista in Igiene e Medicina Preventiva.

     

    www.marcotemporin.it





    Daniele Belloni


    Insegnante di yoga, scrittore e giornalista

     

    www.spazioshanti.org





    Mauro Castiglioni


    Farmacista Cosmetologo esperto in preparazioni Galeniche. Consigliere all'Ordine dei Farmacisti di Milano. Consigliere Nazionale SI.F.A.P. (Società Italiana Farmacista Preparatori






    Andrea Fratter


    Ricercatore, Cosmetologo ed esperto di Nutraceutica
    Docente presso la Scuola Internazionale di Medicina Estetica, SIME di Roma e presso il Corso di Perfezionamento in Farmacia e Farmacologia Cliniche dell’Università di Padova






    Dott.ssa Adele Sparavigna


    Dermatologa a Milano e Monza
    Direttore ricerche cliniche Istituto Derming

     

    www.adelesparavigna.it





    Raffaella Cicogna


    Body&Mind Coach

     

    www.raffaellacicogna.com





    Carlo Cazzaniga


    Artigiano - Artista

     

    https://cutcarlocazzaniga.net/
    artigianeide.wordpress.com





    Ines Seletti


    Presidente Ass. Adas Fidas Parma - Consigliera Ass. Fidas Nazionale con delega alla comunicazione e alle nuove tecnologie - Consigliera Ass. Futura Parma

     

    www.fidas.it

     

    www.adasfidasparma.it


  • Tag Cloud