La tisana per il raffreddore

postato da Nicoletta Carbone il 10.12.2015
10

Con un passo più pigro rispetto ad altri anni, il freddo alla fine è arrivato. Le basse temperature esterne tendono a indebolire la risposta immunitaria, mentre la permanenza in ambienti chiusi e affollati, come i mezzi pubblici o certi luoghi di lavoro, facilita la replicazione dei virus. E così ci si trova facilmente alle prese con raffreddore e mal di gola.

Per contrastare in modo dolce e persino gradevole i sintomi di un’infreddatura potete aiutarvi con una tisana a base di curcuma (Curcuma longa) e zenzero (Zingiber officinale).

Queste due spezie possiedono spiccate proprietà antinfiammatorie e insieme rappresentano una buona sinergia per smorzare l’aggressività dei virus responsabili delle sindromi parainfluenzali. La curcumina, il principio attivo più importante della curcuma, svolge inoltre un’azione immunostimolante, mentre i gingeroli dello zenzero hanno effetti antivirali e persino un’attività analgesica utile per mitigare il mal di testa che il raffreddore può provocare.

Preparare la tisana è semplicissimo. Dopo aver portato a ebollizione una tazza d’acqua aggiungete un cucchiaino di curcuma in polvere e 25 grammi di rizoma (la “radice”) di zenzero fresco tritato, mescolate per qualche secondo, coprite, abbassate la fiamma e lasciate sul fuoco per una decina di minuti. Quindi spegnete il gas, filtrate il liquido con un colino e gustate al naturale, senza aggiungere zucchero.

A chi proprio non riesce a rinunciare al gusto dolce (e ha voglia di spendere qualche euro in più) consiglio di utilizzare del miele di manuka, che tra l’altro potenzierà gli effetti della tisana. Questa varietà di miele ha infatti proprietà antisettiche e di sostegno delle difese immunitarie, particolarmente valide anche per combattere le infezioni respiratorie.

A cura del Dott. Luca Avoledo

Infuso vitaminico e rimineralizzante per l’autunno

postato da Nicoletta Carbone il 27.10.2015
27

Per  affrontare al meglio il cambio stagionale ecco un ottimo infuso da consumare durante i mesi autunnali: in una tazza d’acqua  bollente lasciare in infusione i seguenti rimedi in parti uguali: cinorroidi di rosa canina, rosmarinus officnalis, equisetum arvense, urtica dioica, bacche vaccinum mirtyllus. Si consiglia  un cucchiaio di  erbe  officinali  per tazza, lasciandole in infusione per 15 minuti  e successivamente berlo senza dolcificarlo, grazie alla presenza del mirtillo e della rosa canina il gusto risulta molto gradevole.

A cura del dott. Marco Temporin, medico chirurgo specialista in Igiene e Medicina preventiva

Ritenzione idrica… Arrivano le ciliegie

postato da Nicoletta Carbone il 21.05.2014
21


Il ciliegio possiede proprietà diuretiche. Le ciliegie hanno un’alta percentuale di acqua (80%), contengono potassio, magnesio, ferro, sodio, calcio, fosforo e vitamine A e C. La presenza di flavonoidi, utili a contrastare i radicali liberi ha portato ad un nuovo ed ampio impiego delle ciliegie nella lotta contro l’invecchiamento cellulare.vengono utilizzati in maniera preponderante i penduncoli del frutto, in modo particolare quelli del ciliegio poiché sono ricchi di:Polifenoli, flavonoidi (che in combinazione con le vitamine A e B stimola la produzione di collagene),acido malico (che favorisce la digestione degli zuccheri e l’attività epatica),tannini,vitamina A e C,potassio. Grazie al loro contenuto i peduncoli di ciliegie hanno proprietà diuretiche e depurative. Si possono consumare 2,3 tazze di  infuso da preparare quotidianamente  con circa venti grammi  di peduncoli per tazza.

A cura del Dott. Marco Temporin

La tisana depurativa di primavera

postato da Nicoletta Carbone il 28.03.2014
28

Non c’è solo il rito del cambio degli armadi. In primavera viene proprio voglia di fare pulizia. E ognuno la fa a modo suo: chi mette a lucido la casa, chi rinnova qualche locale, magari anche solo ridipingendo le pareti, chi si rifà il guardaroba.
Anche l’organismo ha bisogno delle “pulizie di primavera” per liberarsi delle tossine accumulate in inverno. Possiamo dargli una mano attingendo a erbe particolarmente preziose per agevolare il compito di reni e fegato, due dei principali organi deputati alla disintossicazione del corpo.
Tra le piante depurative più efficaci ve ne suggerisco quattro: verga d’oro (Solidago virgaurea), ortosifon o te’ di giava (Orthosiphon stamineus), cardo mariano (Sylibum marianun) e carciofo (Cynara scolymus). Questi rimedi naturali sono gli ingredienti perfetti per la vostra tisana di primavera. Verga d’oro e tè di Giava hanno una spiccata azione diuretica e drenante i liquidi in eccesso, mentre cardo mariano e carciofo sostengono il lavoro di detossificazione del fegato, il primo grazie alle sue proprietà epatoprotettrici ed epatoriparatrici, il secondo soprattutto stimolando la secrezione di bile, necessaria anche per digerire bene (in particolare i grassi).
Acquistate una miscela di queste erbe in taglio tisana e preparatevi un infuso: fate bollire una tazza d’acqua, quindi spegnete il fuoco, aggiungete un cucchiaio colmo del mix di erbe, coprite, fate riposare per 10 minuti e filtrate prima di bere. Per rendere più gradevole il sapore della bevanda senza dolcificare aggiungete qualche scorza di limone o di arancia.
Consumando questa tisana depurativa un paio di volte al giorno per 3 settimane aiuterete gli organi-filtro a funzionare a pieno regime e il vostro corpo a sbarazzarsi di scorie e prodotti di scarto. Anche la pelle ne trarrà beneficio e comincerete la bella stagione non solo in salute ma anche in bellezza.

A cura del Dott. Luca Avoledo

Una tisana per il benessere di ossa, muscoli e articolazioni

postato da Nicoletta Carbone il 03.10.2013
03


Magari avete semplicemente esagerato con l’attività fisica. Oppure patite particolarmente l’umidità e le temperature via via più basse dell’autunno, che fanno acuire o risvegliare dolori muscolari, rigidità, indolenzimenti.

Se le conseguenze di sforzi più o meno intensi o di qualche goccia di pioggia di troppo si fanno sentire su muscoli, ossa e articolazioni, potete ricorrere a una tisana facilissima da preparare ed efficace nell’aiutare l’apparato muscoloscheletrico a ritrovare il benessere.

Procuratevi in erboristeria una miscela in parti uguali di radici di artiglio del diavolo (Harpagophitum procubens), foglie di ortica (Urtica dioica) e rizoma (ovvero il fusto sotterraneo) di gramigna (Agropyron repens): alle proprietà antinfiammatorie che queste tre piante condividono si aggiungono le qualità analgesiche dell’artiglio del diavolo, le virtù antireumatiche della gramigna e l’azione rimineralizzante dell’ortica.

Per ottenere il vostro decotto (questo il nome appropriato della tisana quando i principi attivi responsabili degli effetti salutistici si devono estrarre dalle parti dure delle piante, come radici e cortecce), versate il mix di erbe in acqua fredda, portate a ebollizione, abbassate quindi il gas, lasciate sul fuoco per una decina di minuti, quindi spegnete e fate riposare il liquido per altri dieci-quindici minuti prima di filtrare e consumare.

Assumete il decotto due o tre volte al giorno, eventualmente addolcendone il sapore con un po’ di radice di liquirizia – anch’essa tra l’altro con proprietà antinfiammatorie e antiartritiche -in modo da non aver bisogno di zuccherare.

A cura del Dott. Luca Avoledo

Una tisana per le vie respiratorie

postato da Nicoletta Carbone il 05.02.2013
05


Nel cuore dell’inverno le mura domestiche diventano una tana in cui rifugiarsi e riscoprire il piacere delle piccole cose. Tanto meglio se poi, in questi momenti di relax, riusciamo anche a dare una mano all’apparato respiratorio, adesso bersagliato dal freddo e dal suo corredo di virus e batteri.

Si possono liberare, sfiammare e disinfettare le vie aeree grazie a una tisana, da sorseggiare magari mentre si legge un bel libro sulla propria poltrona preferita. Gli ingredienti giusti per decongestionare i bronchi e ammorbidire la gola irritata o dolorante sono timo (Thymus vulgaris), verbasco (Verbascum thapsus) e lavanda (Lavandula officinalis): le foglie e le sommità fiorite del timo contengono principi attivi dalle proprietà antisettiche e  fluidificanti, i fiori del verbasco sono dotati di caratteristiche antinfiammatorie ed emollienti, mentre le infiorescenze della lavanda coniugano l’azione disinfettante a un’attività antispastica sulla muscolatura degli organi respiratori.

Acquistate una miscela in parti uguali di questi tre fitoterapici in “taglio tisana”, portate l’acqua a ebollizione, spegnete il fuoco e quindi aggiungete un cucchiaio di erbe per tazza. Trascorsi 7-8 minuti, filtrate e gustate. Per trarre il massimo beneficio, scegliete materie prime di provenienza biologica.

A cura del Dott. Luca Avoledo,  Naturopata ed esperto di ecologia del corpo, nutrizione e salute naturale

Inverno e fitoterapia

postato da Nicoletta Carbone il 16.01.2013
16


La stagione invernale si caratterizza per la medicina cinese per “la nascita dello Yang e per il Massimo dello Yin”. Con questi 2 termini si intendono movimenti di energia tali per cui “l’energia del sonno e del ripiegamento su se stessi è al massimo (massimo dello Yin) mentre nasce quella energia che apparirà – poi – in Primavera donandoci forza, coraggio e voglia di “andare nel mondo” (nascita dello Yang). Ovviamente questi movimenti di energia possono essere alterati ed allora compaiono disturbi stagionali del sonno, ritenzione idrica , poca voglia di fare (alterazione della fase “massimo dello Yin”) o sonnolenza continua, difficoltà digestive e stanchezza (alterazione della fase  “nascita dello Yang). Queste alterazioni energetiche possono essere riequilibrate con una adeguata fitoterapia capace di trattare la “fase Acqua del corpo” (così si chiama in energetica questa alterazione stagionale).
A questo riguardo Vi propongo una tisana costituita da Equiseto, verga d’ oro e betulla. Si per la fitoterapia occidentale si tratta di 3 piante blandamente diuretiche ed antiinfiammatoria la lettura energetica suggerisce che si tratta proprio di 3 piante capaci di trattare questa fase.
Ponete 2 cucchiaini in 150 ml di acqua bollente. Lasciate in infusione per 10 minuti. Filtrare e bere. £ volte al giorno meglio lontano dai pasti. Per 1 mese 

A cura del Dott. Maurizio Corradin, Medico chirurgo

  • Un esperto per amico




    Attilio Speciani


    Specialista in Allergologia e immunologia clinica

     

    www.eurosalus.com





    Prof. Alberto Luini


    Direttore della divisione di senologia dello IEO






    Tetsugen Serra


    Maestro Zen - Fondatore della Mindfulzen: la Via di Consapevolezza

     

    www.mindfulzen.it

     

    www.monasterozen.it





    Prof. Antonino Di Pietro


    Direttore del Servizio di Dermatologia dell'Ospedale di Inzago (MI)

     

    www.antoninodipietro.it





    Dott. Francesco Aquilar


    Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivista e Comportamentale

     

    www.aipcos.org





    Claudio Belotti


    Coach

     

    www.claudiobelotti.it





    Luigi Sutera


    Consulente d'immagine






    Giuseppe Alfredo Iannoccari, Ph.D.


    Presidente Assomensana

     

    www.assomensana.it





    Alessandra Rigoni


    Medico Chirurgo specialista in odontoiatria e ortodonzia a Milano






    Dott. Luca Avoledo


    Naturopata ed esperto di ecologia del corpo, nutrizione e salute naturale.

     

    www.lucaavoledo.it

     

    www.studiodinaturopatia.it





    Dott. Fabio Rinaldi


    Specialista in dermatologia e venerologia, Presidente della Fondazione IHRF in Milano.

     

    www.studiorinaldi.com





    Prof. Alessandro Nanussi


    Responsabile del Centro di Gnato-posturologia e dolore cranio-faciale, Osp. S. Gerardo, Clinica Universitaria della Milano-Bicocca. Past president della Società Italiana di Odontostomatologia dello Sport.

     

    www.studiodentisticonanussicoraini.it





    Prof. Marco Temporin


    Medico Chirurgo. Specialista in Igiene e Medicina Preventiva.

     

    www.marcotemporin.it





    Daniele Belloni


    Insegnante di yoga, scrittore e giornalista

     

    www.spazioshanti.org





    Mauro Castiglioni


    Farmacista Cosmetologo esperto in preparazioni Galeniche. Consigliere all'Ordine dei Farmacisti di Milano. Consigliere Nazionale SI.F.A.P. (Società Italiana Farmacista Preparatori






    Andrea Fratter


    Ricercatore, Cosmetologo ed esperto di Nutraceutica
    Docente presso la Scuola Internazionale di Medicina Estetica, SIME di Roma e presso il Corso di Perfezionamento in Farmacia e Farmacologia Cliniche dell’Università di Padova






    Dott.ssa Adele Sparavigna


    Dermatologa a Milano e Monza
    Direttore ricerche cliniche Istituto Derming

     

    www.adelesparavigna.it





    Raffaella Cicogna


    Body&Mind Coach

     

    www.raffaellacicogna.com





    Carlo Cazzaniga


    Artigiano - Artista

     

    https://cutcarlocazzaniga.net/
    artigianeide.wordpress.com





    Ines Seletti


    Presidente Ass. Adas Fidas Parma - Consigliera Ass. Fidas Nazionale con delega alla comunicazione e alle nuove tecnologie - Consigliera Ass. Futura Parma

     

    www.fidas.it

     

    www.adasfidasparma.it


  • Tag Cloud