Chi è felice è più sano e produce di più

postato da Nicoletta Carbone il 12.11.2013
12

Joseph McClendon, il braccio destro di Tony Robbins, ha da poco pubblicato il suo libro “get happy now”. In questo testo dice che

•   La felicità può essere imparata.

•   La felicità accelera il successo (e non viceversa).

•   La felicità aumenta l’energia vitale (e non viceversa).

•   La felicità aumenta la durata della vita.

•   La felicità funziona come legge dell’attrazione.

•   La felicità è contagiosa.

•   Puoi abituarti ad essere felice.

Mi dirai che è ovvio che uno che vive al fianco di Tony Robbins la pensi così. Forse penserai che sono americanate da “venditore di pentole” (come scrivevo in un altro articolo alcuni chiamano Robbins). Sono americanate di sicuro, visto che il Dottor Shawn Achor della Harvard University ha dimostrato che la felicità rende più produttivi. Bello no? Prima lo si pensava, ora c’è la prova scientifica. L’altra buona notizia è che tutti, persino gli accademici, concordano sulla relazione tra felicità e “scopo”. Le persone felici sono tali perché hanno uno scopo. Nel suo libro “il vantaggio della felicità” il dottor Achor dice “una mente positiva ha un vantaggio unico rispetto a una stressata o negativa”. Ce lo dice anche il buon senso, ma sapere che finalmente è stato dimostrato mi ha fatto molto piacere. Ho riportato gli studi di Achor nel mio audiolibro prima che il suo testo fosse tradotto e sono felice che ora il libro sia disponibile in italiano. Anche le ricerche del professor Roy Baumeister ci confermano che la relazione tra felicità e scopo è importante. Quando parli con le persone di felicità spesso pensano a momenti, attimi di piacere che purtroppo non durano. La quotidianità, i problemi, le cose da gestire, anche la sola stanchezza fisica, sembrano prendere poi il sopravvento. Le filosofie antiche, i testi sacri e le nuove ricerche ci dicono che si può essere davvero felici per tanto tempo, persino per tutta la vita. Non si tratta di attimi di piacere, ma di vera felicità. Forse però dobbiamo ridefinire il concetto e il significato della parola. Se lo intendiamo come “vivere una vita motivata da scopi straordinari”, allora è possibile vivere felici. Quando hai uno scopo, delle ottime ragioni, dei “perché” fai quello che fai, i problemi e i “giorni no” ci sono ancora, ma non ti tolgono quel senso di pienezza e soddisfazione che arriva dall’essere guidati dal tuo scopo. Lo sapevamo e ora è confermato. Scopo e felicità vanno a braccetto. Cioè non puoi essere felice se non vivi (e fai le cose), per delle buone ragioni. Questo vale sia nella vita privata sia in quella professionale. Pensa a una persona di successo nel mondo del business e troverai qualcuno che ha uno scopo ben chiaro, grazie a questo adora fare quello che fa, e produce risultati straordinari. Il problema è che a scuola non ce l’ha insegnato nessuno e che da adulti nessuno ce lo ricorda. Devi fare qualcosa tu per tenerti allenato alla felicità, l’alternativa è lasciarti condizionare dal negativo. È una questione di abitudine, come in tutte le cose. Ti ho già consigliato il libro di Joseph, quello di Achor è bellissimo. Il mio audiolibro è pratico e semplice. Poi c’è il mio nuovo libro che guarda a caso si intitola “prendi in mano la TUA felicità”. TUA è in maiuscolo perché è la TUA, cioè a modo tuo non mio, di tua mamma o di Papa Francesco. Oppure usa il tuo buon senso. Non ha bisogno di Joseph, Achor, me o altri. Fai più cose che ti rendono felice e meno di quelle che non ti rendono felice. Per quest’ultime (cioè quelle che non ti rendono felice) quando proprio non puoi evitare di farle, trova il modo di renderle piacevoli. Ci sono tanti modi per farlo.

A cura di Claudio Belotti, Coach

Dimenticanza dello scopo

postato da Nicoletta Carbone il 28.11.2011
28

Mi scrive un lettore dicendomi: “ho 36 anni e mi capita spesso di andare in una stanza e di dimenticare cosa sono andato a fare… Cosa posso fare per evitarlo?

Ciò che succede al nostro amico succede un po’ a tutte le persone, a tutte le età. In linea generale, questi difetti, chiamati “dimenticanza dello scopo”, sono legati ai processi di attenzione e possono dipendere da diversi fattori: stress, stanchezza, mancanza di sonno, sovraccarico di lavoro e tensioni emotive elevate. O ancora possono dipendere da un atteggiamento “sedentario” nell’uso delle funzioni intellettive che ha affievolito l’efficienza mentale.

Per stimolare l’attenzione e renderla efficiente si possono adottare qualche strategia cognitiva:

  • nel momento in cui formuliamo il pensiero di ciò che dobbiamo fare nell’altra stanza, ripetersi mentalmente l’obiettivo durante il tragitto, senza distrarsi con altri pensieri o elementi presenti sul percorso (solitamente, ci si impiega una manciata di secondi per arrivare in un altro locale, vale la pena restare concentrati sull’obiettivo);
  • ogni volta che Le capita di fermarsi davanti ad un negozio, osservi attentamente i vari dettagli della vetrina (quanti manichini ci sono, che tipo di abiti  indossano, altri oggetti esposti, cartelli ecc.) e dopo qualche minuto distolga lo sguardo e cerchi di ricordare i dettagli che ha osservato precedentemente. Ciò l’aiuterà a potenziare l’attenzione selettiva e anche la memoria visiva;
  • intrattenersi in attività tipo ‘puzzle’, cercare vetrini sulla spiaggia o particolari foglie tra le siepi o ciottoli in montagna oppure lanciare un mazzo di elastici colorati su una tovaglia colorata e cercare quelli che appartengono ai diversi colori. Insomma, tutto ciò che richiede un’acutezza visiva per essere individuato fa bene a questa abilità.

A cura del Dott.  Giuseppe Alfredo Iannoccari, Presidente Assomensana www.assomensana.it

  • Un esperto per amico




    Attilio Speciani


    Specialista in Allergologia e immunologia clinica

     

    www.eurosalus.com





    Prof. Alberto Luini


    Direttore della divisione di senologia dello IEO






    Tetsugen Serra


    Maestro Zen - Fondatore della Mindfulzen: la Via di Consapevolezza

     

    www.mindfulzen.it

     

    www.monasterozen.it





    Prof. Antonino Di Pietro


    Direttore del Servizio di Dermatologia dell'Ospedale di Inzago (MI)

     

    www.antoninodipietro.it





    Dott. Francesco Aquilar


    Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivista e Comportamentale

     

    www.aipcos.org





    Claudio Belotti


    Coach

     

    www.claudiobelotti.it





    Luigi Sutera


    Consulente d'immagine






    Giuseppe Alfredo Iannoccari, Ph.D.


    Presidente Assomensana

     

    www.assomensana.it





    Alessandra Rigoni


    Medico Chirurgo specialista in odontoiatria e ortodonzia a Milano






    Dott. Luca Avoledo


    Naturopata ed esperto di ecologia del corpo, nutrizione e salute naturale.

     

    www.lucaavoledo.it

     

    www.studiodinaturopatia.it





    Dott. Fabio Rinaldi


    Specialista in dermatologia e venerologia, Presidente della Fondazione IHRF in Milano.

     

    www.studiorinaldi.com





    Prof. Alessandro Nanussi


    Responsabile del Centro di Gnato-posturologia e dolore cranio-faciale, Osp. S. Gerardo, Clinica Universitaria della Milano-Bicocca. Past president della Società Italiana di Odontostomatologia dello Sport.

     

    www.studiodentisticonanussicoraini.it





    Prof. Marco Temporin


    Medico Chirurgo. Specialista in Igiene e Medicina Preventiva.

     

    www.marcotemporin.it





    Daniele Belloni


    Insegnante di yoga, scrittore e giornalista

     

    www.spazioshanti.org





    Mauro Castiglioni


    Farmacista Cosmetologo esperto in preparazioni Galeniche. Consigliere all'Ordine dei Farmacisti di Milano. Consigliere Nazionale SI.F.A.P. (Società Italiana Farmacista Preparatori






    Andrea Fratter


    Ricercatore, Cosmetologo ed esperto di Nutraceutica
    Docente presso la Scuola Internazionale di Medicina Estetica, SIME di Roma e presso il Corso di Perfezionamento in Farmacia e Farmacologia Cliniche dell’Università di Padova






    Dott.ssa Adele Sparavigna


    Dermatologa a Milano e Monza
    Direttore ricerche cliniche Istituto Derming

     

    www.adelesparavigna.it





    Raffaella Cicogna


    Body&Mind Coach

     

    www.raffaellacicogna.com





    Carlo Cazzaniga


    Artigiano - Artista

     

    https://cutcarlocazzaniga.net/
    artigianeide.wordpress.com





    Ines Seletti


    Presidente Ass. Adas Fidas Parma - Consigliera Ass. Fidas Nazionale con delega alla comunicazione e alle nuove tecnologie - Consigliera Ass. Futura Parma

     

    www.fidas.it

     

    www.adasfidasparma.it


  • Tag Cloud