Inverno ed i punti di tonificazione stagionali

postato da Nicoletta Carbone il 09.01.2013
09

Per la medicina cinese ogni stagione ha una coppia di “linee energetiche” (meridiani) ed una coppia di organi che forniscono la maggior parte dell’energia del corpo. Cosi mentre la primavera è la stagione del Fegato, l’estate quella del Fuoco, l’autunno del Polmone, l’uomo – nella stagione corrente – trae la sua energia essenzialmente dai “Reni e dalla vescica”. Queste 2 funzioni energetiche sono alquanto diverse dalle omonime funzioni occidentali. Mentre la Vescica energetica corrisponde  – approssimativamente – alle funzioni che in occidente sono attribuite ai Reni, i Reni “cinesi” corrispondono alle surrenali occidentali ma anche ad altre caratteristiche che non hanno un evidente analogo organo “occidentale”. Così i Reni sono, ad esempio,  la Volontà, la determinazione, la riserva energetica del corpo, la sede del “senso della vita”. Comunque sia durante il periodo invernale le linee energetiche connesse con Rene – Vescica sono quelle particolarmente in causa nel rifornimento energetico del corpo. E su queste  2 linee vi sono i punti di tonificazione stagionali (uno per ciascun meridiano). Sul meridiano del Rene il punto si trova 3 dita trasverse sopra il malleolo  interno (7 punto del meridiano del Rene), mentre sul meridiano della vescica si trova 2 millimetri a lato della base dell’ unghia del 5° dito, sul lato esterno (67 punto del meridiano della vescica). Questi 2 punti possono essere stimolati in diversi modi. Ad esempio con l’agopuntura o con la moxa (ed in generale con il calore). Ma possono anche essere stimolati anche con il massaggio attraverso pressioni e rilasciamenti oppure con un massaggio rotatorio rapido, in senso orario,  eseguito con il pollice per 30 secondi – 1 minuto. Tutti i giorni mattino e sera.

A cura del Dott. Maurizio Corradin, Medico Chirurgo, Docente di fitoterapia energetica e agopuntura.

Rancore e sensi di colpa

postato da Nicoletta Carbone il 19.03.2012
19

Secondo la medicina classica cinese questi “sentimenti” alterano il corpo e lo “tagliano in due”. Questo perché la turba energetica che generano  “impatta” su un meridiano particolare che “corre”, come una cintura, a livello della vita (nel senso di girovita). Ne seguono disturbi fisici che vanno dalla cellulite, alle alterazioni posturali, alla lombalgia (più spesso alta) e dal punto di vista psicologico si verifica uno stato di agitazione che spesso sfocia in vere e proprie crisi ansiose. E in questa stagione il meridiano in questione (che si chiama vaso cintura o dai mai) è particolarmente attivo e quindi “soffre” frequentemente delle “aggressioni interne” che gli apportiamo (appunto i sensi di colpa ed il rancore). Che fare?

Come abbiamo accennato, questa stagione è quella della depurazione generale del corpo e della mente. Quindi la dieta leggera, le piante medicinali depuranti, l’attività fisica sono tutte pratiche che giovano sia al corpo (specialmente) ma anche alla mente. In aggiunta sono sicuramente importanti pratiche come la meditazione che agiscono direttamente sullo “spirito” che governa il corpo. In aggiunta possiamo massaggiare due punti di agopuntura che hanno lo scopo di liberarci da queste emozioni.

Il primo si trova sulla orizzontale dell’ ombellico sulla verticale tratta dalla punta della 11° costola. Su questo punto , che si chiama proprio Dai Mai (vaso cintura) si può fare un massaggio con il pollice ruotando in senso orario per 1 minuto. Il secondo punto  si trova  3 dita dietro la piega di flessione del polso sul lato radiale. Qui per 1 minuto è bene strisciare la pelle fino a farla arrossare con l’indice ed il medio dell’ altra mano. Lo stimolo su questi 2 agopunti facilita la “depurazione mentale”.

A cura del Dott. Maurizio Corradin, Medico Chirurgo

Le energie e le piante “energetiche” della primavera

postato da Nicoletta Carbone il 12.03.2012
12

tisane e infusi energetici

In medicina cinese vi sono 3 sostanze che condizionano tutta l’energetica del corpo. Sono il Jing, che possiamo chiamare vitalità, il Qi, che traduciamo con energia e lo Shen, la cui corrente traduzione occidentale è Spirito.
Le tecniche utili per queste sostanze sono l’alimentazione, che riequilibra la vitalità, le tecniche di respirazione, che giovano al Qi e la meditazione, che agisce sullo Shen. In questa stagione è anche possibile riequilibrare tutte queste sostanze  utilizzando, ad esempio, le piante medicinali occidentali. Queste, alla lettura energetica, agiscono particolarmente sul Jing e sul Qi. Fra le tante piante utili ricordiamo il Tarassaco, il carciofo, il cardo mariano, il crisantello, l’Agrimonia, l’ortica, l’angelica. Una tisana utile che riequilibra l’assetto energetico è la seguente: Tarassaco (30 %), angelica (30 %), ortica (20 %),  crisantello (20 %). 
Due cucchiaini in 150 ml di acqua bollente.
Lasciate in infusione per 10 minuti.
Filtrare e bere. 
Tre volte al giorno (meglio lontano dai pasti) per 1 mese.

A cura del Dott. Maurizio Corradin, Medico Chirurgo

L’autunno e il Perdono

postato da Nicoletta Carbone il 21.11.2011
21

Talvolta non riflettiamo che quando qualcuno “ci da uno schiaffo”, fisico e morale che sia noi applichiamo dei meccanismi che “creano danno oltre alla beffa”. Mi spiego. Riceviamo uno schiaffo (fisico o morale) e poi la nostra  “mente” (coscienza) parte con tutta una serie di domande del tipo “perchè l’ ha fatto? non doveva comportarsi così… cosa gli avrò fatto di male ecc. E allora al danno (lo schiaffo) si aggiunge la beffa (la rimuginazione continua…). Questa (l pensiero ricorrente) consuma molta energia che è, tra l’ altro, la più profonda energia dell’ organismo (Yuan Qi o energia Originale). Che fare? Bisogna perdonare… Perdonare nel senso di lasciare andare, sottolinearsi che noi siamo responsabili delle nostre azioni (e non di quelle degli altri). Rispondere in modo adeguato è importante, ma ancora più importante è – come dicevo – perdonare. Questo ci permette di vivere meglio noi. Se abbiamo difficoltà in tutto questo (ed i rancori rovinano la nostra vita e non quella di coloro che ci ha fatto del male) ci viene in aiuto la medicina cinese. E’ necessario stimolare il “punto del perdono”. Questo si trova 2 dita dietro l’apofisi stiloide del radio (la piccola protuberanza  che vi è nel polso dalla parte del pollice). Questo punto si chiama Liu Que che significa “rimettere a posto qualcosa che è sbrecciato, deteriorato”. Questo punto è il 7° punto della linea energetica del Polmone, organo che è connesso con l’ autunno (ed anche per questo in questa stagione è particolarmente importante perdonare). Strisciate con un dito questo punto finche la pelle non si arrossa un pò (per circa 30 secondi). Da una parte all’ altra. Vi aiuterà molto ricordando che lo facciamo per noi.

A cura del Dott. Corradin, Medico Chirurgo, Docente di Fitoterapia energetica e agopuntura.

L’autunno in medicina cinese

postato da Nicoletta Carbone il 17.11.2011
17

Come vi sono 4 stagioni nella natura così vi sono anche 4 stagioni nell’ uomo. E’ queste stagioni sono caratterizzate dai grandi movimenti di energia che coinvolgono sia l’ energia Yin (quella più materale, più legata al corpo fisico) che quella yang (più legata alla parte più intellettuale). L’ organo attivo in questa stagione secondo la tradizione cinese è il Polmone. Ricordiamo che già alcuni millenni or sono veniva sottolineato che questo è un “organo fragile” e che va rispettato. I classici ricordano l’ importanza al riguardo dell’ alimentazione (che deve essere calda e senza esagerazione piccante). Inoltre sono utili piante del “polmone energetico” come l’ altea e la Malva. teniamo presente inoltre che il Polmone è il Maestro dell’ energia (qi) del corpo  e che nei suoi disturbi è particolarmente facile provare una profonda stanchezza. Ed in questi casi sono utili i punti (in moxa; è una tecnica energetica che utilizza il calore) sui punti di comando del polmone che si trovano 2 dita a lato della 3a vertebra dorsale. ma ancora più importante è un altro aspetto.
Questa è la stagione in cui si deve “mettere ordine nella propria vita”. Il Polmone infatti è il “Ministro cancelliere del Cuore” quello che consegna a tutto l’ organismo la “volontà del cuore Imperatore”. Quindi questa è la stagione nella quale è necessario riequilibrare la proprai qualità della vita. E questo vale sia sul piano più fisico (alimentazione ecc) che su quello su mentale e se volete più spirituale (ritmi della propria vita e cercare di eliminare i compromessi troppo pesanti).

A cura del Dott. Corradin, Medico Chirurgo, Docente di Fitoterapia energetica e agopuntura.

L’autunno in medicina energetica

postato da Nicoletta Carbone il 20.10.2011
20

L’autunno in medicina cinese è una stagione in cui l’ energia inizia a ripiegare in profondità. L’ organo energetico collegato a questa stagione è il Polmone. Questo veniva descritto già nel IV° secolo a.C. come l’ organo 1° Ministro, l’organo collegato all’ ordine.Detto in altri termini in questo periodo è importante “mettere ordine nella propria vita” (spesso nei sogni compaiono case sporche e disordinate quando i soggetti interessati hanno in realtà case pulite in modo quasi maniacale).
Allora – in questa stagione – è importante rimettere un po’ di ordine nella propria vita. E questo a tutti i livelli. Fermandoci a quelli più generali ricordiamo la necessità di “mettere ordine” nell’ alimentazione, nell’ attività fisica  e più in generale nei propri ritmi.
Il torace – in medicina cinese – è il luogo del ritmo generale del corpo, è il luogo dove ci identifichiamo (a volte si pensa sia la testa ma quando diciamo io “mettiamo tutti il dito nel torace”).
Quindi oltre all’ alimentazione ed alla attività sportiva è importante ritrovare i propri ritmi. Questo facilità il polmone energetico e permette di ritrovare la propria vitalità. A volte basta una passeggiata finito di lavorare. Questo permette di “spegnere” il cervello e migliorare anche il ritmo del sonno. Ricordo che nei disturbi di questa stagione vi è anche difficoltà nell’addormentamento e talvolta risvegli fra le 3 e le 5 del mattino.

A cura del Dott. Corradin, Medico Chirurgo, Docente di Fitoterapia energetica e agopuntura.

Alimentazione energetica, liquidi e periodo estivo

postato da Nicoletta Carbone il 25.07.2011
25

I liquidi – in medicina cinese – sono chiamati Jin ed Ye. Hanno si la funzione di idratare il corpo ma svolgono anche molte altre funzioni. Ad esempio rappresentano una “pronta” riserva di energia, concorrono a formare il sangue, e sono responsabili di una particolare forma di energia chiamata “yang puro dello Stomaco Milza” il cui deficit determina diminuzione della prestazione intellettuale e  della capacità funzionale degli organi di senso.
E’ chiaro quindi che nel periodo estivo in cui a causa dell’ elevata traspirazione è necessaria una corretta – abbondante idratazione. Ma questa oltre che con i diversi Liquidi dovrebbe essere realizzata anche con una corretta alimentazione limitando i cibi molto Yang (quelli che producono molto calore carne e spezie in primis) e favorendo quelli più rinfrescanti (frutta e verdura in generale). Esistono poi liquidi di cui,  già alcuni secoli or sono si sottolineava la proprietà di produrre i liquidi organici. tra questi ricordiamo i pomodori, le olive, le albicocche, le mele, le pesche.

A cura del Dott. Corradin, Medico Chirurgo, Docente di Fitoterapia energetica e agopuntura.

La fitoteraterapia del Fuoco secondo l’ottica energetica

postato da Nicoletta Carbone il 23.06.2011
23

Secondo la medicina cinese esistono 4 insiemi energetici chiamati Legno, Fuoco Metallo ed Acqua più un quinto la Terra che fa da raccordo. Fra le diverse stagioni  è l’estate che appartiene al Fuoco. A questo insieme appartiene anche il calore, il Sud, e nell’ uomo il Cuore, i vasi sanguigni, il tatto ed il colorito. Insomma ciò di cui ci stiamo occupando è l’estate e come l’ uomo si raccorda (o dovrebbe raccordarsi) con questa. Accanto alla alimentazione di cui abbiamo gia detto in una precedente “pillola” ed è riassumibile nella necessità di utilizzare prevalentemente alimenti freschi (frutta e verdura in primis), idratarsi adeguatamente è importante anche la fitoterapia.
Il fuoco – come detto – è rappresentato dal cuore e le turbe energetiche del Cuore  oltre ai disturbi cardiovascolari sono rappresentate dalle  diverse situazione emozionali (ansia ed agitazione in primis). In questi casi possiamo consigliare 3 piante che appartengono al Fuoco: la lavanda ricca di oli essenziali e polifenoli capace di rilassare sia quando utilizzata in tisana per via orale sia quando utilizzata come olio essenziale nel bagno o nei massaggi. Poi 2 piante su cui si è molto soffermata la ricerca scientifica occidentale: la passiflora ed il Biancospino. Queste 2 piante medicinali, molto maneggevoli, contengono sostanze solubili in acqua e quindi facilmente estraibili anche con sistemi casalinghi (tisane ad esempio). Il biancospino in particolare oltre ad essere rilassante sembra in grado di regolarizzare la pressione non solo nel senso di determinare un lieve abbassamento ma anche di sostenere quelle lievi ipotensioni così frequenti in questo periodo.

A cura del Dott. Corradin, Medico Chirurgo, Docente di Fitoterapia energetica e agopuntura.

I sogni “estivi” e la medicina cinese

postato da Nicoletta Carbone il 17.06.2011
17

Di sogni la medicina cinese se ne è occupata fin dal 4 secolo avanti Cristo (ed anche prima). Comunque sia sono descritti per ogni organo (e quindi per ogni stagione). In particolare nel periodo estivo potrebbero comparire sogni di fuoco, di incendi, di presenza di Fumo. Noi, a questi sogni classici, aggiungiamo i sogni in cui si guida la macchina (e spesso in stradine strette e tortuose). La comparsa di questo tipo di sogni indica che il nostro cuore energetico è un po’ troppo sollecitato e questo potrebbe determinare ansia, agitazione o abbassamenti dell’ umore.
In questi casi “fermarsi” un’ ora dai propri impegni e riflettere sul proprio stile di vita (come ci alimentiamo, la quantità di attività sportiva ecc) e  cercare di capire i piccoli cambiamenti che possiamo apportare non solo modifica i sogni (il bosco o la casa non brucia più) ma attenua anche l’ansia e l’ agitazione.

A cura del Dott. Corradin, Medico Chirurgo, Docente di Fitoterapia energetica e agopuntura.

La linea della Luce

postato da Nicoletta Carbone il 06.06.2011
06


In medicina cinese esiste la possibilità di illuminare la propria vita.
Vi è, infatti, una linea energetica che si chiama Yang Ming dove Yang possiamo dire (semplificando un po’ perchè è un termine intraducibile) che è la luce e Ming è la luce vera e propria.
Questa luce è rappresentata anche dal modo che abbiamo di vedere le cose. Nel mondo vi è di tutto: sta a noi vedere il bene e cercare (per quello che possiamo) di cambiare le cose “perchè tutto sia bene”. In questo senso ci può aiutare la linea energetica di cui si diceva. Ad esempio mettendo qualche goccia di Olio essenziale di lavanda (diluito al 10 % in olio di oliva o di mandorle dolci. 10 gocce di O.E. di lavanda in 100 gocce di olio di oliva) lungo questa linea prima di fare il bagno.
La linea in questione passa nella regione  nel torace lungo la mamillare (la linea del capezzolo) e nell’ addome a  3 dita dalla linea mediana. Mettiamo qualche gocce di questo composto massaggiandolo lungo questa linea prima del bagno aggiungendo nell’ acqua calda del bagno 10 gocce di olio di Olio essenziale puro.
E se proprio non riuscirà a farvi “vedere le cose” in modo diverso renderà la vostra pelle più elastica e bella e avrà significativi effetti rilassanti!

A cura del Dott. Corradin, Medico Chirurgo, Docente di Fitoterapia energetica e agopuntura.

  • Un esperto per amico




    Attilio Speciani


    Specialista in Allergologia e immunologia clinica

     

    www.eurosalus.com





    Prof. Alberto Luini


    Direttore della divisione di senologia dello IEO






    Tetsugen Serra


    Maestro Zen - Fondatore della Mindfulzen: la Via di Consapevolezza

     

    www.mindfulzen.it

     

    www.monasterozen.it





    Prof. Antonino Di Pietro


    Direttore del Servizio di Dermatologia dell'Ospedale di Inzago (MI)

     

    www.antoninodipietro.it





    Dott. Francesco Aquilar


    Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivista e Comportamentale

     

    www.aipcos.org





    Claudio Belotti


    Coach

     

    www.claudiobelotti.it





    Luigi Sutera


    Consulente d'immagine






    Giuseppe Alfredo Iannoccari, Ph.D.


    Presidente Assomensana

     

    www.assomensana.it





    Alessandra Rigoni


    Medico Chirurgo specialista in odontoiatria e ortodonzia a Milano






    Dott. Luca Avoledo


    Naturopata ed esperto di ecologia del corpo, nutrizione e salute naturale.

     

    www.lucaavoledo.it

     

    www.studiodinaturopatia.it





    Dott. Fabio Rinaldi


    Specialista in dermatologia e venerologia, Presidente della Fondazione IHRF in Milano.

     

    www.studiorinaldi.com





    Prof. Alessandro Nanussi


    Responsabile del Centro di Gnato-posturologia e dolore cranio-faciale, Osp. S. Gerardo, Clinica Universitaria della Milano-Bicocca. Past president della Società Italiana di Odontostomatologia dello Sport.

     

    www.studiodentisticonanussicoraini.it





    Prof. Marco Temporin


    Medico Chirurgo. Specialista in Igiene e Medicina Preventiva.

     

    www.marcotemporin.it





    Daniele Belloni


    Insegnante di yoga, scrittore e giornalista

     

    www.spazioshanti.org





    Mauro Castiglioni


    Farmacista Cosmetologo esperto in preparazioni Galeniche. Consigliere all'Ordine dei Farmacisti di Milano. Consigliere Nazionale SI.F.A.P. (Società Italiana Farmacista Preparatori






    Andrea Fratter


    Ricercatore, Cosmetologo ed esperto di Nutraceutica
    Docente presso la Scuola Internazionale di Medicina Estetica, SIME di Roma e presso il Corso di Perfezionamento in Farmacia e Farmacologia Cliniche dell’Università di Padova






    Dott.ssa Adele Sparavigna


    Dermatologa a Milano e Monza
    Direttore ricerche cliniche Istituto Derming

     

    www.adelesparavigna.it





    Raffaella Cicogna


    Body&Mind Coach

     

    www.raffaellacicogna.com





    Carlo Cazzaniga


    Artigiano - Artista

     

    https://cutcarlocazzaniga.net/
    artigianeide.wordpress.com





    Ines Seletti


    Presidente Ass. Adas Fidas Parma - Consigliera Ass. Fidas Nazionale con delega alla comunicazione e alle nuove tecnologie - Consigliera Ass. Futura Parma

     

    www.fidas.it

     

    www.adasfidasparma.it


  • Tag Cloud