Frutta e verdura per prevenire l’osteoporosi

postato da Nicoletta Carbone il 16.04.2015
16

Per migliorare la forza delle ossa e prevenire l’osteoporosi sembrerebbe utile una maggior assunzione di frutta e verdura. Uno studio condotto presso l’Università di Surrey,  evidenzia come i sali di potassio, riducano il riassorbimento osseo, ovvero il processo mediante il quale l’osso, con il passare degli anni, si disgrega, favorendo fragilità e fratture. Lo studio mostra che un’elevata assunzione di sali di potassio, in particolare bicarbonato e citrato, o acido citrico,  riduce significativamente l’escrezione di calcio  nelle urine. E a proposito di frutta e verdura…

IL FINOCCHIO
Il  finocchio aiuta a mantenersi in forma e fa bene alla salute. Una porzione di finocchio crudo da circa 200 grammi contiene solo  70 calorie, tracce di grassi e 0 milligrammi di colesterolo, oltre a 1,7 grammi di carboidrati.
Tra le vitamine contenute in questo ortaggio, la vitamina C è quella maggiormente rappresentata, seguita dalla A e vitamina B 6, oltre all’acido folico e alla vitamina K.
Tra i minerali sono il potassio, il calcio, il magnesio e il ferro quelli presenti in maggiori quantità.

A cura di Marco Temporin, Medico Nutrizionista, Specialista in Igiene e Medicina Preventiva presso il C.M.S.R VENETO MEDICA di Altavilla Vicentina

Il tempo del melograno

postato da Nicoletta Carbone il 24.10.2014
24

Ottobre è il mese del melograno, frutto con un sapore asprigno che  si può   assumere come  gradevole bevanda antiossidante una volta  centrifugati i grani.
Ricco di vitamine (A, C e del gruppo B) e di minerali (potassio e fosforo), rinforza il sistema immunitario di conseguenza è utile assumerlo in questo periodo per prevenire i malanni stagionali da raffreddamento.
È bene consumare il succo appena fatto perché i suoi principi attivi si ossidano facilmente con l’esposizione a luce e aria.
Aggiungiamo  il melograno  nei piatti sia dolci che salati. Nelle macedonie di frutta e nello yogurt, per arricchire piatti a base di carne  nelle insalatone miste; i granelli  danno una nota di colore, rendono il piatto più digeribile e aggiungono una piccola dose di antiossidanti in più. L’abbinamento del melograno, frutto alcalinizzante, con le proteine animali (carni, formaggi) contrasta la formazione di scorie acide che favoriscono la degenerazione dei tessuti.

A cura del Dott. Marco Temporin

Per avere capelli più lucidi

postato da Nicoletta Carbone il 29.10.2013
29


Per avere capelli sani, voluminosi e lucidi è innanzitutto importante adottare un’alimentazione mirata, perché la salute dei capelli, come quella della pelle, inizia a tavola. Occorre quindi mangiare frutta e verdura – come peperoni, lattuga e spinaci – ma anche noci, sardine, sgombri e frutti si mare. Per restituire alla chioma tono e lucentezza, è inoltre utile consumare soia, meglio se cruda in germogli.

A cura del Prof. Antonino Di Pietro

Dieta e colazione

postato da Nicoletta Carbone il 17.06.2013
17

Se  non si vuole  ingrassare  ormai  è assodato  che bisogna  fare una buona colazione, numerosi  studi hanno evidenziato che una colazione troppo povera favorisce l’aumento di peso, l’affaticamento  fisico ed intellettuale.

Al mattino cereali, frutta, latte, semi oleosi e per chi lo desidera anche alimenti  proteici garantiscono una maggior energia per affrontare la giornata al meglio e mantenere il nostro consumo calorico ai massimi livelli.

A cura del Dott. Marco Temporin, Medico Chirurgo

Vegetali e ottimismo

postato da Nicoletta Carbone il 31.01.2013
31


Un maggior consumo di prodotti di origine vegetale è in relazione con una visione più ottimistica della vita. Questa è la conclusione alla quale sono giunti i ricercatori che hanno condotto uno studio su circa 1000 americani, uomini e donne di età compresa tra i 25 e i 74 anni. Il lavoro è stato pubblicato su Psychosomatic Medicine.
Chi consuma 3-4 porzioni di frutta e verdura al giorno  ha più alti livelli nel sangue di carotenoidi e questo corrisponde ad una visione nettamente più ottimistica di ciò che la vita può riservare.
Una possibile spiegazione pone l’accento sull’effetto anti-stress di questi composti che agiscono come antiossidanti. In particolare sono stati dosati i livelli ematici di 9 composti, compresi il beta-carotene e la vitamina E. E’ stato anche chiesto ai partecipanti allo studio di compilare un questionario sul loro stile di vita allo scopo di valutare la propensione all’ottimismo. Dall’analisi dei dati è risultato che chi è ottimista ha livelli ematici di carotenoidi del 13% superiore a chi è meno positivo nei confronti della vita.
Secondo i ricercatori americani, questa associazione tra ottimismo e livelli di carotenoidi nel sangue può trovare parziale spiegazione nel fatto che, in genere, le persone ottimiste per natura tendono a seguire stili di vita più sani, come appunto un’alimentazione ‘green’ e l’astensione dal fumo di sigaretta.
A dare supporto a tale lavoro si ricorda anche che l’anno scorso un’équipe dell’università inglese di Warwick ha dimostrato che chi mangia 7 porzioni di frutta e verdura al giorno è più felice mentre chi ne consuma 8 si guadagna in media un punto in più sulla scala del benessere interiore.
Dunque si aggiungono altri validi motivi per supportare le raccomandazioni formulate nelle linee guida per una sana alimentazione per la popolazione italiana che incentiva il consumo di cereali, frutta e verdura più volte al giorno fin dalla colazione.

A cura del Dott. Marco Temporin,  Medico Chirurgo

Anguria e preipertensione

postato da Nicoletta Carbone il 25.06.2012
25

Dolce, ma a basso contenuto calorico, ricca di fibre e di micronutrienti, dissetante e ora, c’é di piú. Prove derivanti da due studi condotti da ricercatori della Florida State University mostrano che l’anguria possa essere un’arma efficace contro la preipertensione, un importante precursore di malattie cardiovascolari.

I ricercatori della FSU, tra cui l’Assistant Professor Arturo Figueroa, primo autore dei due lavori pubblicati sull’American Journal of Hypertension a distanza di un anno l’uno dall’altro, e il prof. Bahram H. Arjmandi, leader del gruppo di studiosi,

Perché l’anguria?

“L’anguria è la fonte naturale commestibile più ricca di L-citrullina, che è strettamente legata alla L-arginina, l’aminoacido necessario per la formazione di ossido nitrico essenziale per la regolazione del tono vascolare e della pressione arteriosa”, commenta il professor Figueroa.

Tutti buoni motivi per godere un pó di piú di questo frutto di stagione.

A cura del Dott. Temporin, medico chirurgo

Frutta e colite

postato da Nicoletta Carbone il 22.06.2012
22

Chi ha la sensazione che la pancia si gonfi quando mangia frutta e verdura, può aiutare il proprio organismo a rieducarsi gradualmente al suo uso. I benefici di frutta e verdura sono davvero immensi e i danni dovuti alla loro assenza possono essere gravi. È importante seguire una strategia di introduzione graduale (piccoli pezzettini da masticare a lungo, prima di ogni pasto, aumentando gradualmente la quantità) controllando però anche le altre più probabili cause di colite irritativa, come quella provocata da una infiammazione dovuta ai derivati del latte, molto frequente in tutta Europa. Su base anche semplicemente statistica, si può evitare in un paio di giorni alla settimana  l’assunzione di formaggi, latte, suoi derivati e prodotti che li contengono, evitando quindi anche biscotti, torte, yogurt e gelati nei giorni in cui non si devono assumere. Quando l’infiammazione da cibo si riduce ci si accorgerà di potere reintrodurre più frutta e verdura grazie al ridotto stimolo irritativo sul sistema digestivo e alla maggiore capacità dell’organismo di adattarsi anche a sostanze che per anni hanno magari dato fastidio.

A cura del Dott. Attilio Speciani, specialista in allergologia

Macedonia di fragole e ciliegie con albicocche essicate, nocciole tritate e germe di grano in scaglie

postato da Nicoletta Carbone il 12.06.2012
12

Ingredienti per 1 persona

  • 10 ciliegie tagliate a pezzetti
  • 8 fragole tagliate a pezzetti
  • 2 albicocche essiccate tagliate a dadini
  • 1 cucchiaio di nocciole tritate
  • 1 cucchiaio di germe di grano in scaglie

In una ciotola mescolate tutti gli ingredienti e servite.

I consigli di Nicoletta Carbone

Il germe di grano in scaglie si acquista nei negozi di alimenti naturali, nelle erboristerie e nei supermercati di prodotti biologici. E’ un “integratore naturale” ricco di preziosi micronutrienti (vitamine, minerali e antiossidanti, tra cui spicca la vitamina E) e di acidi grassi “sani”. E’ una buona fonte di selenio, molecola essenziale per i sistemi difensivi del nostro organismo e alleato dello iodio per il corretto funzionamento della tiroide (e quindi del nostro metabolismo).
La vitamina C delle ciliegie e delle fragole attiva la vitamina E potenziando così le nostre difese contro i radicali liberi prodotti dall’esposizione ai raggi solari

Fantasia di frutta al chiar di luna con zenzero allo sciroppo d’acerocaramellato e

postato da Nicoletta Carbone il 15.05.2012
15

Ingredienti per 2 persone
  • 1 kiwi sbucciato e affettato
  • 1 mela (biologica) tagliata a spicchi e poi affettata (non sbucciata)
  • 1 pera (biologica) tagliata a spicchi e poi affettata (non sbucciata)
  • 4 nespole tagliate a pezzetti
  • 100 g di fragole, lavate, asciugate e divise a metà
  • 30-40 g di zenzero fresco taglia a fettine molto sottili
  • 1 cucchiaio di sciroppo d’acero
  • 2 cucchiai di succo di lamponi (senza zucchero)
  • Alcune foglioline di menta (dolce) per decorare
  • Succo di limone q.b.

Adagiate le fettine di kiwi, mela e pera nei piatti cercando di creare una piacevole coreografia, unite le nespole e le fragole, irrorate con il succo di lamponi mescolato con alcune gocce di succo di limone e lasciate riposare in frigorifero per pochi minuti.
Nel frattempo scaldate in una padella lo sciroppo d’acero, unite le fettine di zenzero e fate caramellare a fuoco medio (lasciate dorare leggermente).
Distribuite le fettine di zenzero sopra la frutta fresca, decorate con le foglioline di menta e servite.
I consigli di Nicoletta Carbone
Lo sciroppo d’acero viene estratto dalla linfa di un particolare acero.
Questa linfa è raccolta nei mesi di marzo-aprile in Canada (orientale) e in alcuni Stati del Nord America.
Per ottenere il tipico sciroppo ambrato, la linfa viene fatta bollire e poi filtrata: il più denso è di grado A.
Quello più diffuso in Italia è il grado C, più chiaro e dal sapore delicato.
E’ delizioso nella macedonia, con le fragole, le ciliegie e i frutti di bosco.
Può essere utilizzato per preparare dolci, biscotti e muffin.
Non può mancare con i tipici pancakes (l’impasto è simile a quello delle crespelle, ma con una consistenza più densa e spugnosa).
Provate lo sciroppo d’acero anche nello yogurt naturale e nel gelato di riso alla vaniglia.

Immunologia stress e capelli

postato da Nicoletta Carbone il 16.11.2011
16

Ricevo parecchie domande sull’alopecia areata (chiazze di caduta di capelli) da parte di persone che hanno avuto una tiroidite. Sono entrambe condizioni che hanno una causa immunologica e possono riattivarsi a fronte di alcuni particolari stress emozionali. Ricordiamoci che Rita Levi Montalcini ha preso il Nobel per la Medicina nel 1986 proprio per lo studio di una particolare molecola (NGF) che viene prodotta dall’organismo in occasione di problemi emotivi molto importanti. Non si tratta del semplice stress da iperlavoro, ma di condizioni quali lutti, tradimenti, cambi di lavoro, trasferimenti, mobbing e altro. Questa sostanza (NGF) è in grado di modificare la funzione del sistema immunitario, così può succedere che dopo particolari momenti di cambiamento (ad esempio una gravidanza e un allattamento), ricompaia un’alopecia già avuta in gioventù oppure che la tiroide passi un periodo di malfunzionamento. Il trattamento più corretto dipende dalla valutazione del medico, ma chiunque può dare una mano al riequilibrio del sistema immunitario con scelte semplici quanto efficaci: mangiare ad esempio una buona quantità di frutta, verdura e pesce oltre che dedicare il giusto tempo ad una colazione ricca e correttamente bilanciata tra proteine e carboidrati (l’azione di stimolo sulla tiroide è direttamente correlata ad un ormone, la leptina, che si attiva con una ricca prima colazione). Alcuni fiori australiani possono poi aiutare a ritrovare un equilibrio emotivo anche in forti fasi di cambiamento. Serve quindi il medico da una parte, ma buona volontà e consapevolezza delle proprie possibilità dall’altra per riconquistare la salute.

A cura del Dott. Attilio Speciani, specialista in Allergologia e Immunologia Clinica.

  • Un esperto per amico




    Attilio Speciani


    Specialista in Allergologia e immunologia clinica

     

    www.eurosalus.com





    Prof. Alberto Luini


    Direttore della divisione di senologia dello IEO






    Tetsugen Serra


    Maestro Zen - Fondatore della Mindfulzen: la Via di Consapevolezza

     

    www.mindfulzen.it

     

    www.monasterozen.it





    Prof. Antonino Di Pietro


    Direttore del Servizio di Dermatologia dell'Ospedale di Inzago (MI)

     

    www.antoninodipietro.it





    Dott. Francesco Aquilar


    Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivista e Comportamentale

     

    www.aipcos.org





    Claudio Belotti


    Coach

     

    www.claudiobelotti.it





    Luigi Sutera


    Consulente d'immagine






    Giuseppe Alfredo Iannoccari, Ph.D.


    Presidente Assomensana

     

    www.assomensana.it





    Alessandra Rigoni


    Medico Chirurgo specialista in odontoiatria e ortodonzia a Milano






    Dott. Luca Avoledo


    Naturopata ed esperto di ecologia del corpo, nutrizione e salute naturale.

     

    www.lucaavoledo.it

     

    www.studiodinaturopatia.it





    Dott. Fabio Rinaldi


    Specialista in dermatologia e venerologia, Presidente della Fondazione IHRF in Milano.

     

    www.studiorinaldi.com





    Prof. Alessandro Nanussi


    Responsabile del Centro di Gnato-posturologia e dolore cranio-faciale, Osp. S. Gerardo, Clinica Universitaria della Milano-Bicocca. Past president della Società Italiana di Odontostomatologia dello Sport.

     

    www.studiodentisticonanussicoraini.it





    Prof. Marco Temporin


    Medico Chirurgo. Specialista in Igiene e Medicina Preventiva.

     

    www.marcotemporin.it





    Daniele Belloni


    Insegnante di yoga, scrittore e giornalista

     

    www.spazioshanti.org





    Mauro Castiglioni


    Farmacista Cosmetologo esperto in preparazioni Galeniche. Consigliere all'Ordine dei Farmacisti di Milano. Consigliere Nazionale SI.F.A.P. (Società Italiana Farmacista Preparatori






    Andrea Fratter


    Ricercatore, Cosmetologo ed esperto di Nutraceutica
    Docente presso la Scuola Internazionale di Medicina Estetica, SIME di Roma e presso il Corso di Perfezionamento in Farmacia e Farmacologia Cliniche dell’Università di Padova






    Dott.ssa Adele Sparavigna


    Dermatologa a Milano e Monza
    Direttore ricerche cliniche Istituto Derming

     

    www.adelesparavigna.it





    Raffaella Cicogna


    Body&Mind Coach

     

    www.raffaellacicogna.com





    Carlo Cazzaniga


    Artigiano - Artista

     

    https://cutcarlocazzaniga.net/
    artigianeide.wordpress.com





    Ines Seletti


    Presidente Ass. Adas Fidas Parma - Consigliera Ass. Fidas Nazionale con delega alla comunicazione e alle nuove tecnologie - Consigliera Ass. Futura Parma

     

    www.fidas.it

     

    www.adasfidasparma.it


  • Tag Cloud