W le donne tutto l’anno!

postato da web il 14.03.2017
14

Alla donna “moderna” è spesso richiesto di essere multitasking, con l’obbligo di riuscire a conciliare la vita famigliare con i tempi e le esigenze lavorative ma purtroppo in alcuni settori questo ancora non e’ possibile a causa ad, esempio, di oggettiva inconciliabilità tra orari di lavoro ed esigenze famigliari.
Esistono, fortunatamente, anche esempi in cui il ruolo femminile è, non solo valorizzato al massimo, ma diviene anche determinante ed è assolutamente possibile conciliare al meglio impegno professionale e gestione della famiglia.

Uno di questi è rappresentato da una multinazionale famosa per un robot da cucina, che è possibile acquistare solo a domicilio che, fino a qualche tempo fa, esigeva che tale elettrodomestico fosse venduto esclusivamente da donne perché l’allora direttore generale, peraltro un uomo, era convinto che solo una donna sapesse organizzare e gestire contemporaneamente lavoro e famiglia.

Ma, purtroppo, la famiglia non è sempre un “caldo rifugio” per le donne che, sempre più spesso, proprio all’interno di essa vivono e subiscono, nel silenzio e nella solitudine più assolute, la disperazione per i soprusi e le violenze di compagni e mariti che, nei casi estremi, arrivano a diventare i loro carnefici.

Per fortuna, come raggi di sole che squarciano cupe nubi, a fianco di queste sfortunate donne ci sono le tante associazioni di volontariato che sistematicamente, con infinito impegno, grande perseveranza e altissima professionalità, si fanno promotrici di tante iniziative che culminano nella giornata della festa delle donne.

Le donne, però, devono trovare il coraggio di ribellarsi e di reagire anche se questo significa denunciare il proprio marito o il proprio compagno. Devono, soprattutto, convincersi che non è vero che “…è tutto inutile…non cambierà nulla…”, perché non è così!

E’ necessario non perdere mai la speranza e convincersi che le cose, anche le peggiori, si possono cambiare, ma è necessario crederci e non mollare mai!

Gli esempi positivi, in tal senso, sono sempre più numerosi e, tra i tanti, voglio ricordare il progetto “Questo non è amore”, nato e fortemente voluto dalla Polizia di Stato per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della violenza di genere ed accogliere ed aiutare le persone vittime di questi comportamenti.
Per cui…W la donna ma tutto l’anno!

A cura di Ines Seletti

Psicoterapia del femminile

postato da Nicoletta Carbone il 08.03.2012
08


Le recenti velocissime trasformazioni della società hanno reso il ruolo della donna se possibile ancora più difficile che in passato, essendosi verificato un cambiamento delle motivazioni di azione richiesto alla parte femminile del mondo occidentale. Le richieste sociali hanno modificato:

1) Il comportamento di attaccamento, ovvero di richiesta di aiuto: anziché spingere le donne ad essere “deboli” e a chiedere continuamente aiuto per tutto all’uomo “forte”, la pressione sociale spinge all’indipendenza e all’autonomia. E se sono donna, a chi chiedo aiuto?
2) Il comportamento di accudimento, ovvero di offerta di aiuto: le donne non devono solo occuparsi di accudire i figli (e in parte anche il marito), ma vengono fatte loro richieste di accudimento dalla famiglia di origine e in molte situazioni di lavoro, con un peso maggiore;
3) Il comportamento di sessualità: una pressione sociale massiccia alla perfezione fisica, all’essere sempre inappuntabile, al trucco curato, ad una “disponibilità” sessuale che in alcuni casi predispone ad emozioni fortemente negative conseguenti;
4) Il comportamento di competizione: l’accesso delle donne a posizioni sociali di rango elevato ha aumentato le richieste di competizione con le altre donne e con gli uomini, con un contrasto tra la spinta sociale ad essere accudenti e la spinta sociale ad essere vincenti e competitive;
5) Il comportamento di cooperazione: un tempo particolarmente piacevole, come collaborazione continua con altre donne, in questa fase storica diventa difficile da portare avanti per le donne, anche a causa di una costante mancanza di tempo per gestire gradevolmente i rapporti amichevoli e di colleganza per armonizzarli verso il raggiungimento di obiettivi comuni.

Queste forti modificazioni sociali delle motivazioni che muovono le donne, le rendono in questo periodo ancora più sensibili alla possibilità di scompensi psicologici: depressione, fobie, attacchi di panico, disturbi alimentari, rimuginazioni allarmate, e così via. Tre sono le possibili indicazioni per cimentarsi meglio con queste difficoltà: 1) riprendere a chiedere aiuto a chi appaia più forte o più saggio, indipendentemente dal sesso di appartenenza; 2) sviluppare ironia e umorismo per evitare di prendere troppo sul serio le richieste personali e sociali; 3) prendere in considerazione, in caso di difficoltà permanente, la possibilità di effettuare una psicoterapia personale.

Per saperne di più: Aquilar F., “Le donne dalla A alla Z. Dizionario semiserio di psicologia femminile: per capire ed essere capite“. Edizioni Franco Angeli.

A cura del Dott. Francesco Aquilar, psicologo e psicoterapeuta cognitivista e comportamentale, presidente dell’Associazione Italiana di Psicoterapia Cognitiva e Sociale (AIPCOS), Napoli.

Cuore

postato da Nicoletta Carbone il 28.02.2012
28

Il cuore delle donne.

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

  • Un esperto per amico




    Attilio Speciani


    Specialista in Allergologia e immunologia clinica

     

    www.eurosalus.com





    Prof. Alberto Luini


    Direttore della divisione di senologia dello IEO






    Tetsugen Serra


    Maestro Zen - Fondatore della Mindfulzen: la Via di Consapevolezza

     

    www.mindfulzen.it

     

    www.monasterozen.it





    Prof. Antonino Di Pietro


    Direttore del Servizio di Dermatologia dell'Ospedale di Inzago (MI)

     

    www.antoninodipietro.it





    Dott. Francesco Aquilar


    Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivista e Comportamentale

     

    www.aipcos.org





    Claudio Belotti


    Coach

     

    www.claudiobelotti.it





    Luigi Sutera


    Consulente d'immagine






    Giuseppe Alfredo Iannoccari, Ph.D.


    Presidente Assomensana

     

    www.assomensana.it





    Alessandra Rigoni


    Medico Chirurgo specialista in odontoiatria e ortodonzia a Milano






    Dott. Luca Avoledo


    Naturopata ed esperto di ecologia del corpo, nutrizione e salute naturale.

     

    www.lucaavoledo.it

     

    www.studiodinaturopatia.it





    Dott. Fabio Rinaldi


    Specialista in dermatologia e venerologia, Presidente della Fondazione IHRF in Milano.

     

    www.studiorinaldi.com





    Prof. Alessandro Nanussi


    Responsabile del Centro di Gnato-posturologia e dolore cranio-faciale, Osp. S. Gerardo, Clinica Universitaria della Milano-Bicocca. Past president della Società Italiana di Odontostomatologia dello Sport.

     

    www.studiodentisticonanussicoraini.it





    Prof. Marco Temporin


    Medico Chirurgo. Specialista in Igiene e Medicina Preventiva.

     

    www.marcotemporin.it





    Daniele Belloni


    Insegnante di yoga, scrittore e giornalista

     

    www.spazioshanti.org





    Mauro Castiglioni


    Farmacista Cosmetologo esperto in preparazioni Galeniche. Consigliere all'Ordine dei Farmacisti di Milano. Consigliere Nazionale SI.F.A.P. (Società Italiana Farmacista Preparatori






    Andrea Fratter


    Ricercatore, Cosmetologo ed esperto di Nutraceutica
    Docente presso la Scuola Internazionale di Medicina Estetica, SIME di Roma e presso il Corso di Perfezionamento in Farmacia e Farmacologia Cliniche dell’Università di Padova






    Dott.ssa Adele Sparavigna


    Dermatologa a Milano e Monza
    Direttore ricerche cliniche Istituto Derming

     

    www.adelesparavigna.it





    Raffaella Cicogna


    Body&Mind Coach

     

    www.raffaellacicogna.com





    Carlo Cazzaniga


    Artigiano - Artista

     

    https://cutcarlocazzaniga.net/
    artigianeide.wordpress.com





    Ines Seletti


    Presidente Ass. Adas Fidas Parma - Consigliera Ass. Fidas Nazionale con delega alla comunicazione e alle nuove tecnologie - Consigliera Ass. Futura Parma

     

    www.fidas.it

     

    www.adasfidasparma.it


  • Tag Cloud