Migliorare il diabete con l’esercizio fisico

postato da Nicoletta Carbone il 21.09.2012
21

Le persone affette da diabete tipo II possono migliorare la regolazione della glicemia e ridurre il rischio di complicanze attraverso un programma di esercizio fisico regolare. Fare attività fisica 4-5 volte alla settimana per 45-60 minuti può avere un effetto sul diabete paragonabile a quello di un farmaco. Il miglior regime di attività fisica è quello che associa attività aerobica come il cammino, la bicicletta, il vogatore o il nuoto ad esercizi contro resistenza per stimolare la massa muscolare eseguiti con i pesi o gli elastici. Spesso è utile lavorare in circuito alternando gli esercizi aerobici con quelli muscolari. Prima di iniziare a praticare attività fisica il paziente diabetico dovrebbe consultare il proprio medico e poi è utile farsi seguire da un personal trainer specializzato in patologie metaboliche.

A cura di Filippo Ongaro, medico chirurgo e vice-presidente dell’associazione Medici Italiani Antiaging (AMIA)

Prevenire il sovrappeso si può

postato da Nicoletta Carbone il 01.12.2011
01

Essere sovrappeso non piace a nessuno e la maggior parte di noi è consapevole che il grasso in eccesso aumenta il rischio di malattie cardiovascolari e di diabete. Un filone di ricerca più recente sta però facendo emergere un quadro ancora più negativo: l’obesità sembra aumentare il rischio di sviluppare tumori tra cui quello del colon, della mammella, dell’endometrio, del rene e dell’esofago. Si stima che il 25-30% dei tumori più comuni possa essere collegato in qualche modo a obesità e sedentarietà. Se poi si considera l’effetto dirompente del fumo di sigaretta sul tumore al polmone diventa chiaro che le nostre abitudini di vita incidono pesantemente sul rischio di ammalarsi di tumore.
Ma c’è anche una buona notizia: prevenire il sovrappeso e l’obesità, evitare la sedentarietà, moderare il consumo di alcol e smettere di fumare può ridurre drasticamente non solo le malattie cardiometaboliche, ma anche l’incidenza di molti tumori oltre che migliorare la qualità della nostra vita.

A cura del Dott. Filippo Ongaro, Vice-Presidente Associazione Medici Italiani Anti-Aging (AMIA)

Frutta secca

postato da Nicoletta Carbone il 14.10.2011
14

Il consumo quotidiano di frutta secca puó aiutare a controllare il diabete di tipo 2 e prevenire cosí le sue possibili complicazioni. Secondo una nuova ricerca, pubblicata nel Diabetes Care (American Diabetes Association), un consumo quotidiano di circa 60 gr di frutta secca, in sostituzione dei carboidrati, può essere efficace nel controllo della glicemia e dei lipidi sieirci per le persone con diabete di tipo 2.
I ricercatori hanno notato che l’assunzione di grassi, soprattutto di acidi grassi monoinsaturi (MUFA), preserva il colesterolo HDL, il così detto “colesterolo buono“, migliorando  il controllo glicemico nei pazienti diabetici, anche se  le principali fonti di tali grassi non sono state ancora ben definite. Molti tipi di frutta secca, tra cui anacardi, noci e mandorle, contengono alti livelli di acidi grassi monoinsaturi MUFA, e sono già noti per avere potenziali effetti anti-diabete.

A cura del Dott. Marco Temporin, Medico Chirurgo, Specialista in Igiene e Medicina Preventiva.

L’importanza della prevenzione

postato da Nicoletta Carbone il 11.10.2011
11

Si stima che ci siano circa 33-39 milioni di persone al mondo affette da Alzheimer e ci si aspetta che la prevalenza di questa grave malattie triplichi nei prossimi 40 anni. Si sente spesso dire che l’Alzheimer è una patologia che non si può prevenire. Ma sarà vero?
Un recente studio pubblicato su Lancet Neurology sembra indicare l’esatto contrario. I ricercatori indicano infatti 7 fattori di rischio modificabili attraverso interventi preventivi:

1) diabete
2) ipertensione
3) obesità
4) fumo
5) depressione
6) inattività mentale
7) sedentarietà.

I ricercatori sostengono che oltre metà dei casi di Alzheimer dipende da qualcuno di questi fattori. Sempre più ricerche ci indicano come malattie apparentemente lontane tra di loro condividono in realtà le stesse basi. Siamo di fronte ad un cambio epocale, ad un nuova medicina che non ha come obiettivo solo l’organo malato ma la cellula e che propone interventi preventivi che agiscono a molteplici livelli proteggendoci allo stesso tempo dalle malattie croniche della terza età.

A cura del Dott. Filippo Ongaro, Vice-Presidente Associazione Medici Italiani Anti-Aging (AMIA)

Quando hai fatto le analisi l’ultima volta?

postato da Nicoletta Carbone il 06.04.2011
06

La prevenzione delle malattie passa anche attraverso piccoli e semplici gesti come l’analisi periodica del sangue e delle urine. Parlo ovviamente a chi non ha malattie croniche (come diabete o ipertensione) e che, magari in forza di una età giovane o di un aspetto “giovanile” ritiene di essere immune da rischi. Purtroppo non è così. Senza voler spingere all’ipocondria o allo spasmodico controllo delle proprie condizioni di salute, non bisogna dimenticare che alcune malattie, come appunto diabete o ipertensione, non si manifestano con sintomi riconoscibili, per cui è indispensabile “andarle a cercare”, appunto attraverso il controllo periodico degli esami del sangue. Tuttavia, anche i migliori intenzionati, spesso dimenticano questo appuntamento biennale o annuale, proprio in funzione del fatto che fra un appuntamento e l’altro passa troppo tempo. Che fare quindi? Un piccolo semplice espediente consiste nel rendere questo appuntamento un vero e proprio appuntamento da agenda, magari annotandolo sul calendario, si, proprio quello che avete in cucina, all’inizio dell’anno. Diventerà una ricorrenza, come onomastico o compleanno, dedicata alla nostra salute. Buona prevenzione!

A cura del Dott. Carlo Gargiulo, Medico di Famiglia

  • Un esperto per amico




    Attilio Speciani


    Specialista in Allergologia e immunologia clinica

     

    www.eurosalus.com





    Prof. Alberto Luini


    Direttore della divisione di senologia dello IEO






    Tetsugen Serra


    Maestro Zen - Fondatore della Mindfulzen: la Via di Consapevolezza

     

    www.mindfulzen.it

     

    www.monasterozen.it





    Prof. Antonino Di Pietro


    Direttore del Servizio di Dermatologia dell'Ospedale di Inzago (MI)

     

    www.antoninodipietro.it





    Dott. Francesco Aquilar


    Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivista e Comportamentale

     

    www.aipcos.org





    Claudio Belotti


    Coach

     

    www.claudiobelotti.it





    Luigi Sutera


    Consulente d'immagine






    Giuseppe Alfredo Iannoccari, Ph.D.


    Presidente Assomensana

     

    www.assomensana.it





    Alessandra Rigoni


    Medico Chirurgo specialista in odontoiatria e ortodonzia a Milano






    Dott. Luca Avoledo


    Naturopata ed esperto di ecologia del corpo, nutrizione e salute naturale.

     

    www.lucaavoledo.it

     

    www.studiodinaturopatia.it





    Dott. Fabio Rinaldi


    Specialista in dermatologia e venerologia, Presidente della Fondazione IHRF in Milano.

     

    www.studiorinaldi.com





    Prof. Alessandro Nanussi


    Responsabile del Centro di Gnato-posturologia e dolore cranio-faciale, Osp. S. Gerardo, Clinica Universitaria della Milano-Bicocca. Past president della Società Italiana di Odontostomatologia dello Sport.

     

    www.studiodentisticonanussicoraini.it





    Prof. Marco Temporin


    Medico Chirurgo. Specialista in Igiene e Medicina Preventiva.

     

    www.marcotemporin.it





    Daniele Belloni


    Insegnante di yoga, scrittore e giornalista

     

    www.spazioshanti.org





    Mauro Castiglioni


    Farmacista Cosmetologo esperto in preparazioni Galeniche. Consigliere all'Ordine dei Farmacisti di Milano. Consigliere Nazionale SI.F.A.P. (Società Italiana Farmacista Preparatori






    Andrea Fratter


    Ricercatore, Cosmetologo ed esperto di Nutraceutica
    Docente presso la Scuola Internazionale di Medicina Estetica, SIME di Roma e presso il Corso di Perfezionamento in Farmacia e Farmacologia Cliniche dell’Università di Padova






    Dott.ssa Adele Sparavigna


    Dermatologa a Milano e Monza
    Direttore ricerche cliniche Istituto Derming

     

    www.adelesparavigna.it





    Raffaella Cicogna


    Body&Mind Coach

     

    www.raffaellacicogna.com





    Carlo Cazzaniga


    Artigiano - Artista

     

    https://cutcarlocazzaniga.net/
    artigianeide.wordpress.com





    Ines Seletti


    Presidente Ass. Adas Fidas Parma - Consigliera Ass. Fidas Nazionale con delega alla comunicazione e alle nuove tecnologie - Consigliera Ass. Futura Parma

     

    www.fidas.it

     

    www.adasfidasparma.it


  • Tag Cloud