Palline al cocco

postato da Nicoletta Carbone il 09.06.2014
09

Ingredienti

  • 100 g di ricotta fresca di capra
  • 100 g di farina di cocco
  • 30 g di zucchero di canna grezzo


Procedimento

In un recipiente capiente amalgamate la ricotta con lo zucchero e unite la farina di cocco. Continuate a mescolare fino a che tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati. A questo punto formate delle palline della grandezza di una noce e riponetele in frigorifero.

NB: E’ possibile aggiungere della frutta secca come mandorle o nocciole da inserire al centro delle palline che conferiranno croccantezza. Oppure, passare le palline sulla polvere di cacao amaro, o sulla granella di nocciole.
Aumentando la quantità di farina, e possibile aggiungere all’impasto una banana schiacciata, o della confettura, così da sostituire lo zucchero di canna.

A cura dello Chef Polato

Pappa al pomodoro fredda con frutti di mare

postato da Nicoletta Carbone il 10.06.2013
10

Un piatto veloce, fresco e completo. Nessuna aggiunta di sale, ma sfrutteremo al massimo il sapore del pesce.

Ingredienti per 2 persone

  • 250 g di pomodorini datterino
  • 40 g di pane integrale raffermo
  • olio extravergine di oliva
  • vino bianco secco
  • pepe nero
  • uno spicchio d’aglio
  • basilico fresco
  • 250 g di pesce di piccola taglia (cozze, vongole, seppioline, calamari, gamberi, capesante)

Tostare il pane con un filo d’olio, aggiungere i pomodorini tagliati e cuocere per dieci minuti.

Nel frattempo aprire le cozze e le vongole con olio, vino bianco secco e aglio. Conservare il liquido di cottura. Frullare i pomodorini aggiungendo a filo un paio di cucchiai di olio e il liquido dei molluschi. Cuocere velocemente in padella antiaderente il resto dei pesci con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio schiacciato.

Servire la pappa al pomodoro a specchio e adagiarvi sopra i pesci. Decorare con qualche foglia di basilico e lucidare con un filo d’olio.

A cura di Stefano Polato, Chef

Tacchinella di insalata di radicchio di Treviso, patate e noci

postato da Nicoletta Carbone il 09.05.2013
09

Ingredienti per 4 persone

• 80 gdi petto di tacchinella
• 80 gdi patate
• 300 gdi radicchio di Treviso
• 20 gherigli di noce
• 30 gdi aceto di mele biologico
• rosmarino
• olio extravergine di oliva
• 1 spicchio d’aglio
• sale e pepe

Procedimento

Lavate bene il radicchio e tagliatelo a pezzettoni. In una padella con un filo d’olio e l’aglio schiacciato, mettete il radicchio, insaporite con l’aceto di mele, il sale e il pepe. Cuocete mescolando per 5 minuti.
Sbucciate le patate e tagliatele a cubetti e cuocetele in padella con poco olio e rosmarino, tenendole croccanti.
Tagliate il petto di tacchinella a listarelle sottili e rosolatele in padella con poco olio.
Ora prendete tutti gli ingredienti e mescolateli assieme, aggiungete anche le noci spezzettate e aggiustate l’insalata di sale e pepe. A piacere condire con qualche goccia di aceto balsamico

A cura di Stefano Polato, chef

Torta di sarde e asparagi al forno

postato da Nicoletta Carbone il 03.05.2013
03

Ingredienti per 4 persone

  • una ventina di sarde fresche
  • 300 g di asparagi verdi
  • quattro fette di pane integrale raffermo
  • pangrattato
  • il succo di 2 limoni
  • uno spicchio di aglio
  • uno scalogno
  • una gamba di sedano
  • qualche foglia di basilico e di menta
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Preparazione

Lavare gli asparagi e eliminare la parte legnosa dei gambi e affettarli nel senso della lunghezza con un pelapatate.
Pulire, lavare e spinare le sarde aprendole a libro. Rivestire una teglia con carta da forno e iniziare dal fondo ricoprendolo con le fette di pane integrale. In una ciotola emulsionate 50 g di olio  (circa 5 cucchiai) con il succo di limone, sale e pepe. Aggiungere alla citronette le foglie di menta e basilico sminuzzate. Versare due cucchiai di citronette a filo sopra il pane.
Tritare insieme l’aglio, lo scalogno e il sedano.
Disporre sopra il pane un primo strato di asparagi e condire con un poco di sale e pepe, un cucchiaio di trito di verdure, uno di pangrattato e uno di citronnette. Fare un secondo strato con le sarde e insaporire allo stesso modo. Continuare con un altro strato di asparagi e terminate con le sarde. Infornare a 200 °C per 10 minuti, quindi fate gratinare sotto il grill per altri 2 minuti.

A cura di Stefano Polato, Chef

Quinoa in insalata di asparagi e branzino con valeriana al basilico e mandorle

postato da Nicoletta Carbone il 19.04.2013
19

Ingredienti per una persona

• 50 g di quinoa cotta
• 80 g di filetto di branzino
• 100 g di asparagi verdi
• olio extravergine d’oliva
• 50 g di valeriana
• 4 foglie di basilico
• 2 uova di quaglia biologiche
• il succo di 1/2 limone
• una manciata di mandorle a lamelle
• sale marino integrale
• 1 cucchiaio di senape

Mettete a cuocere al vapore per 10 minuti il filetto di branzino insieme agli asparagi precedentemente lavati e mondati eliminando le parti più fibrose. Una volta cotti, tagliate gli asparagi in cilindretti di un centimetro e il branzino, al quale leverete la pelle, a cubetti. Amalgamate la quinoa, precedentemente cotta, agli asparagi e al branzino, quindi condite con un filo d’olio e sale.

Fate bollire le uova di quaglia per 5 minuti e lasciatele raffreddare. Sbucciatele, tagliatele in quattro parti e unite anch’esse alla quinoa.
In una ciotola, emulsionate il succo di mezzo limone con la senape e due cucchiai d’olio. Condite la valeriana, pulita e asciugata, con l’emulsione ottenuta e aggiungetevi il basilico spezzettato e le mandorle. Disponete sul piatto la valeriana e accanto l’insalatina di quinoa.

A cura di Stefano Polato, chef

In tavola: tagliolini di grano tenero integrale con pesto di pistacchi e arancia

postato da Nicoletta Carbone il 17.04.2013
17

Ingredienti per 4 persone
•                  g 120 di pistacchi non salati al naturale
•                  g 50 di succo d’arancia
•                  olio extravergine di oliva
•                  1 cucchiaio di pecorino grattugiato
•                  sale
•                  pepe

Per la pasta all’uovo integrale
•                  300 g di farina integrale al 100% di grano tenero
•                  2 uova intere
•                  1 pizzico di sale
•                  Acqua

Preparazione
Amalgamare la farina con le uova ed il sale, qualora l’impasto risultasse troppo duro aggiungere un po’ di acqua. Formare un panetto, avvolgerlo nella pellicola e lasciare riposare in frigorifero per mezz’ora. stendere il panetto preparato con il mattarello, aiutandosi con della farina. Una volta stesa, infarinare bene e ripiegarla più volte su se stessa, quindi, tagliarla formando dei tagliolini.

Preparazione
Nel bicchiere del mixer raccogliete 100 g di pistacchi non salati, 100 g di olio, il succo d’arancia, sale e pepe; frullate fino ad ottenere una crema. Prelevate la crema dal frullatore e amalgamate con un cucchiaio il pecorino grattugiato. Cuocete i tagliolini in abbondante acqua bollente salata per 2/3 minuti, scolateli in una padella antiaderente, unite il pesto e saltateli. Servite completando con il resto dei pistacchi tritati grossolanamente e della scorza d’arancia tagliata a julienne.

A cura di Stefano Polato, chef

La ricetta di oggi: farrotto ai carciofi e profumo di zafferano

postato da Nicoletta Carbone il 11.04.2013
11

Ingredienti per 2 persone

• 160 gdi farro integrale
• 2 carciofi con il loro gambo
• 2 bicchieri di farro integrale
• 2 scalogni
• poco vino bianco
• brodo vegetale
• 1 bustina di zafferano
• olio
• sale e pepe q.b.

Procedimento

Pulite e mondate i carciofi pelando i gambi, asportando le foglie più dure ed eliminando la peluria interna. Tagliate i gambi a tocchetti larghi un dito e lunghi un centimetro, i fiori a striscioline. Man mano che li tagliate immergeteli in un recipiente con acqua fredda e limone.
In un pentolino far cuocere il farro seguendo le indicazioni riportate sulla confezione (circa 40 minuti) con il brodo vegetale e i pezzi di gambo di carciofo. Finché cuoce il farro, in una padella mettere un po’ di olio e lo scalogno tritato, sale e pepe e far soffriggere leggermente e sfumare con il vino bianco. Aggiungere i carciofi e farli saltare per 3/4 minuti. Versare poi nella padella il farro scolato (conservate il brodo di cottura), aggiungere lo zafferano e ultimare la cottura aggiungendo poco brodo (se necessario) e mescolando un paio di minuti, in modo che si asciughi, ma non troppo. Controllare la cottura e aggiustare di sale. Servire con un filo di olio extravergine di oliva.

A cura di Stefano Polato, chef

Asparagi: mon amour. Vellutata di asparagi verdi e piselli con uova di quaglia

postato da Nicoletta Carbone il 09.04.2013
09

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di piselli
  • 400 g di asparagi verdi
  • 8 uova di quaglia
  • 2 scalogni
  • 1 cucchiaino di curry
  • olio extravergine di oliva
  • basilico
  • aceto di vino bianco
  • timo
  • olio
  • sale e pepe

Preparazione
Mettere in pentola due cucchiai d’olio, aggiungere lo scalogno tritato, il curry, mescolare e dopo  in paio di minuti unite i piselli e gli asparagi mondati e tagliati (con l’aiuto di un pela patate privarli dello strato esterno fibroso), mescolare ancora. Coprire con acqua e lasciar cuocere per circa 25/30 minuti.
Nel frattempo, in una casseruola d’acqua bollente leggermente salata, aggiungere uno spruzzo d’aceto e cuocere “in camicia” quattro uova di quaglia alla volta per 2 minuti, scolatele con l’aiuto di una paletta forata e mettetele ad asciugare su un telo da cucina.
Frullate i piselli e gli asparagi con il frullatore a immersione, regolate sale e pepe e mantecate il composto con un filo d’olio.
Suddividere la crema di piselli in quattro ciotole, adagiate in ognuna due uova di quaglia e guarnitele con del timo e del basilico. A piacere servire con crostini di pane integrale tostati.

A cura di Stefano Polato, chef

Oggi impasto e mi rilasso!

postato da Nicoletta Carbone il 29.03.2013
29
A Pasqua è tradizione preparare torte salate.
La ricetta che vi propongo è il mio jolly in cucina.
La preparo quando ho bisogno di rilassarmi dopo una giornata di lavoro.
E’ semplice e soddisfa i gusti di tutta la famiglia.
Torta rustica di spinaci e crema alla curcuma
Ingredienti:
Per l’impasto
  • 200 g di farina di grano khorasan (kamut)
  • 100 g di farina integrale di farro oppure di frumento
  • 1 bustina di lievito istantaneo
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 3 cucchiai di semi di sesamo
  • Circa 150 ml di acqua tiepida
Per farcire:
  • 1 kg di spinaci freschi
  • 250 g di ricotta fresca
  • 2 cucchiaini di curcuma
  • 2 cucchiai di semi di girasole
  • 2-3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • Crema di cereali* q.b.
In una capiente terrina mescolate le farine con il lievito e i semi di sesamo, aggiungete l’olio e iniziate a impastare con un cucchiaio di legno. Versate lentamente l’acqua tiepida e amalgamate. Eliminate il cucchiaio e impastate con le mani. Dovete ottenere un composto morbido, omogeneo ed elastico. Avvolgetelo nella pellicola da cucina e lasciate riposare a temperatura ambiente per 15-20 minuti.
Nel frattempo pulite e lavate bene gli spinaci. Scaldate l’olio in una larga padella antiaderente. Unite gli spinaci e cuocete fino a quando si sarà assorbita completamente l’acqua residua del lavaggio. Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire.
Amalgamate bene la ricotta con la curcuma e la crema di cereali; unite gli spinaci e mescolate con cura.
Suddividete l’impasto in due porzioni (2/3 e 1/3). Prendete quella di dimensioni maggiori e stendetela con il mattarello. Adagiatela in una teglia rivestita di carta forno, bucherellate la superficie con una forchetta e versate la crema di ricotta e spinaci. Spianatela uniformemente, distribuite i semi di girasole e coprite con la seconda pozione di impasto stesa in una sfoglia sottile. Bucherellate nuovamente la superficie con una forchetta e spennellatela con olio extravergine. Infornate a 180°C per 20 minuti circa.
Lasciate intiepidire e servite con insalata verde mista.
Questa torta è ottima anche il giorno dopo (conservatela in frigorifero e riscaldatela prima di consumarla).
A livello nutrizionale questa ricetta vi fornirà: carboidrati a lento assorbimento grazie alle fibre della farina integrale e degli spinaci, proteine nobili (ricotta), ottimo apporto di grassi  polinsaturi (olio extravergine d’oliva, semi di sesamo e di girasole).
Infine la curcuma arricchirà il vostro pasto della preziosa curcumina, una sostanza antiossidante utile per contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi, che aumentano a causa dello stress e dell’esposizione solare.
Il risultato?
Come dessert potete concedervi un bel pezzo di cioccolato fondente oppure una porzione di colomba… senza avere sensi di colpa!
*La crema di cereali la trovate nei supermercati di prodotti biologici o nei negozi specializzati in alimenti naturali e biologici. In commercio ne esistono di diversi tipi: farro, miglio, riso, avena, ecc. Sotto tutte ottime: scegliete in base ai vostri gusti.
Le creme di cereali sono una valida e sana alternativa alla panna di latte vaccino e possono sostituirla nella preparazione di besciamelle e sughi per la pasta.
A cura della Dott.ssa Paola Reverso, medico-nutrizionista

Una ricetta amica della nostra salute: il Flan di piselli al curry

postato da Nicoletta Carbone il 08.03.2013
08
Ingredienti per 4 flan
  • 200 g di piselli sgranati
  • 50 g di bevanda di soia
  • 50 g di olio extravergine di oliva
  • 30 g di cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 uovo intero
  • 1 cucchiaino di curry

Preparazione

Cuocete a vapore i piselli per 10 minuti.

Con l’aiuto di un frullatore a immersione montate la bevanda di soia con l’olio a filo fino ad ottenere un composto simile a una maionese.

Scaldate un filo d’olio in una padella, aggiungete la cipolla tagliata finemente e lo spicchio d’aglio schiacciato. Lasciate appassire a fuoco dolce e unite i piselli. Saltate il tutto per 2 minuti con il curry e lasciate raffreddare.

Mettete i piselli nel composto di bevanda di soia e olio, aggiungete l’uovo e frullate nuovamente.

Trasferite la crema ottenuta in stampini da forno precedentemente oliati e cuocete a 160 gradi per 40 minuti. Per ottenere una cottura ottimale aggiungete acqua nella teglia fino a raggiungere l’altezza di un centimetro dal fondo degli stampini.

Il commento della dr.ssa Paola Reverso, medico nutrizionista e presidente dell’associazione “Il me + te

Anche se non siete cuochi esperti vi assicuro che riuscirete ad ottenere un ottimo risultato!  Gusterete un piatto ricco di proteine e ben equilibrato in grassi saturi e insaturi. Assumerete fibre e preziosi antiossidanti. Insomma vi donerete un delizioso momento di piacere nel cucinarlo e nel condividerlo con le persone che amate.

A cura di Stefano Polato, Chef

  • Un esperto per amico




    Attilio Speciani


    Specialista in Allergologia e immunologia clinica

     

    www.eurosalus.com





    Prof. Alberto Luini


    Direttore della divisione di senologia dello IEO






    Tetsugen Serra


    Maestro Zen - Fondatore della Mindfulzen: la Via di Consapevolezza

     

    www.mindfulzen.it

     

    www.monasterozen.it





    Prof. Antonino Di Pietro


    Direttore del Servizio di Dermatologia dell'Ospedale di Inzago (MI)

     

    www.antoninodipietro.it





    Dott. Francesco Aquilar


    Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivista e Comportamentale

     

    www.aipcos.org





    Claudio Belotti


    Coach

     

    www.claudiobelotti.it





    Luigi Sutera


    Consulente d'immagine






    Giuseppe Alfredo Iannoccari, Ph.D.


    Presidente Assomensana

     

    www.assomensana.it





    Alessandra Rigoni


    Medico Chirurgo specialista in odontoiatria e ortodonzia a Milano






    Dott. Luca Avoledo


    Naturopata ed esperto di ecologia del corpo, nutrizione e salute naturale.

     

    www.lucaavoledo.it

     

    www.studiodinaturopatia.it





    Dott. Fabio Rinaldi


    Specialista in dermatologia e venerologia, Presidente della Fondazione IHRF in Milano.

     

    www.studiorinaldi.com





    Prof. Alessandro Nanussi


    Responsabile del Centro di Gnato-posturologia e dolore cranio-faciale, Osp. S. Gerardo, Clinica Universitaria della Milano-Bicocca. Past president della Società Italiana di Odontostomatologia dello Sport.

     

    www.studiodentisticonanussicoraini.it





    Prof. Marco Temporin


    Medico Chirurgo. Specialista in Igiene e Medicina Preventiva.

     

    www.marcotemporin.it





    Daniele Belloni


    Insegnante di yoga, scrittore e giornalista

     

    www.spazioshanti.org





    Mauro Castiglioni


    Farmacista Cosmetologo esperto in preparazioni Galeniche. Consigliere all'Ordine dei Farmacisti di Milano. Consigliere Nazionale SI.F.A.P. (Società Italiana Farmacista Preparatori






    Andrea Fratter


    Ricercatore, Cosmetologo ed esperto di Nutraceutica
    Docente presso la Scuola Internazionale di Medicina Estetica, SIME di Roma e presso il Corso di Perfezionamento in Farmacia e Farmacologia Cliniche dell’Università di Padova






    Dott.ssa Adele Sparavigna


    Dermatologa a Milano e Monza
    Direttore ricerche cliniche Istituto Derming

     

    www.adelesparavigna.it





    Raffaella Cicogna


    Body&Mind Coach

     

    www.raffaellacicogna.com





    Carlo Cazzaniga


    Artigiano - Artista

     

    https://cutcarlocazzaniga.net/
    artigianeide.wordpress.com





    Ines Seletti


    Presidente Ass. Adas Fidas Parma - Consigliera Ass. Fidas Nazionale con delega alla comunicazione e alle nuove tecnologie - Consigliera Ass. Futura Parma

     

    www.fidas.it

     

    www.adasfidasparma.it


  • Tag Cloud