Le proprietà dell’uva

postato da Nicoletta Carbone il 26.09.2013
26


Si dice che la lista delle proprietà medicamentose ascritte all’uva sia tanto lunga quante sono le sue varietà:  100 grammi d’uva fresca apportano all’incirca 61 Kcal, l’acqua ne costituisce una quantità abbondante (80,3% ca.); i carboidrati soprattutto fruttosio e glucosio  sono stimati attorno al 15,6%; le fibre  ammontano all’ 1,5%, le proteine allo 0,5% mentre i grassi , pochissimi, costituiscono solamente lo 0,1%.
 Come intuibile dalla cospicua  quantità di zuccheri è sconsigliata ai pazienti diabetici. L’uva è ricca in sali minerali,  in particolare potassio  (192 mg/100g); presenti, seppur in quantità meno importanti, anche manganese, rame, fosforo e ferro 
Tra le vitamine  dell’uva non possono mancare la C (6 mg %), la B1, la B2, PP ed A. Gli antocianosidi , contenuti nelle foglie di vite, esercitano attività angioprotettrici: diminuiscono la permeabilità dei capillari  e ne aumentano la resistenza. Ancora, nelle foglie si ritrovano Proantocianidoli, in grado sia di rafforzare l’attività angioprotettrice. Le procianidine tannini  catechinici contenuti nelle foglie utili per prevenire l’invecchiamento cutaneo ,in analogo modo, le procianidine esercitano una blanda inibizione enzimatica, favoriscono il corretto funzionamento del sistema periferico vascolare e, da ultimo, vantano buone potenzialità migliorative a livello oftalmico.
Il resveratrolo  è un composto stilbenico riscontrato in particolare nelle radici di vite: questa sostanza è utile nella prevenzione dalle malattie cardiovascolari, poiché migliora la fluidità del sangue, diminuendo pertanto il rischio di eventuale aggregazione piastrinica. Inoltre, il resveratrolo dell’uva esercita proprietà antinfiammatorie ed ipocolesterolemizzanti. 
I polifenoli  contribuiscono a mantenere elastica la pelle, contrastando la degradazione di collagene ed elastina; inoltre favoriscono l’inibizione dell’ossidazione delle LDL.

A cura del Dott. Marco Temporin

Diamo senso agli sforzi fatti finora

postato da Nicoletta Carbone il 18.12.2012
18

Mesi di attenzione per mantenere la forma meritano rispetto. I giorni che si avvicinano sono ricchi di insidie per gli altri, ma chi è sportivo e ha mantenuto fede ai propri impegni nei mesi precedenti arriva  ad affrontare le feste con un metabolismo molto attivo e quindi è in grado di consumare perfettamente il surplus di calorie eventualmente introdotto. È bene però mettere in atto qualche accorgimento che aiuterà ad arrivare all’Epifania ancora in perfetta forma, come ad esempio preparare l’uso di alcolici.

I brindisi a stomaco vuoto sono tra gli stimoli più forti all’ingrassamento. Vanno “preparati” in modo semplice, mangiando prima almeno qualche pezzo di verdura cruda e qualche seme oleoso (noci o mandorle vanno benissimo). In questo modo se ne rallenta l’assorbimento e si riduce il possibile danno. L’uso di un pane “alternativo” può aiutare a ridurre il sale introdotto con il cibo. Preparando delle piccole patate bollite (lasciandole con la loro buccia) e tenendole un po’ al dente potremo usarle al posto del pane evitando le abbuffate che i pani spesso stimolano e aiutiamo, grazie al Potassio che contengono, a sgonfiarsi meglio. Se avete fatto sport anche durante l’autunno continuate a farlo anche in questi giorni.

Il metabolismo attivo va mantenuto attivo, in modo da consumare calorie anche dormendo. Come dico a tutti poi, fare una prima colazione ricca continua a dare all’organismo un segnale di ricchezza che lo aiuta a facilitare il consumo di calorie senza accumularle. Da fare anche nei giorni di festa.

A cura del Dott. Attilio Speciani, Specialista in Allergologia e Immunologia clinica

Come misuro il metabolismo

postato da Nicoletta Carbone il 24.02.2012
24


Il metabolismo basale rappresenta la quantità di energia impiegata in condizioni di neutralità termica, dal soggetto sveglio, ma in uno stato di totale rilassamento fisico e psichico, a digiuno da almeno 12 ore. Molto spesso si parla di metabolismo ” lento ” ma è veramente così? Il metabolismo basale può essere misurato attraverso la CALORIMETRIA indiretta: questo esame  consiste nel misurare la quantità di calorie necessarie a svolgere le funzioni vitali attraverso la misurazione delle variazioni di concentrazione di ossigeno e anidride carbonica nei gas respiratori e il calcolo dell’ossidazione dei substrati energetici. La calorimetria da’ anche indicazioni sul tipo di attività fisica adatta al soggetto in questione, permette quindi di impostare una dieta veramente su misura e di perdere peso in maniera  relativamente più semplice, e più sicura.

A cura del Dott. Marco Temporin, Medico Chirurgo

A tavola dopo le vacanze

postato da Nicoletta Carbone il 07.09.2011
07

E’ un pò il destino di tutti noi: gli ultimi mesi prima delle vacanze ci assale l’ansia della prova costume e così corriamo ai ripari, spesso con soluzioni dell’ultima ora non proprio salutari. Poi però nel corso delle vacanze ci risulta molto difficile fare troppe rinunce. E così cena dopo cena, aperitivo dopo aperitivo ci ritroviamo già al rientro in città con dei chili di troppo. Chili destinati a ritornare ad essere immancabilmente un problema la primavera successiva. Sarebbe allora bene fin da subito correggere gli eccessi dell’estate con un regime detossificante che ci rimetta in forma rapidamente anche per reggere al meglio le fatiche del lavoro. Riduciamo allora zuccheri e carboidrati raffinati, prediligiamo invece le forme integrali di riso, pasta e pane. Aumentiamo le proteine nobili soprattutto il pesce e mangiamo molte verdure. E’ utile ricorrere a zuppe e minestroni soprattutto alla sera. Come spuntini utilizziamo qualche noce e della frutta. Una buona notizia viene da una ricerca recente che indica di mantenere anche se in piccole dose il cioccolato fondente. Il cacao fornisce antiossidanti e sostanze anti-infiammatorie che proteggono il cuore. Lo studio che ha coinvolto oltre 100.000 persone e che è stato pubblicato sul British Medical Journal indica una riduzione del 37% del rischio di infarto e del 29% di ictus nei mangiatori di cioccolata fondente. Ovviamente la cioccolata è altamente calorica, quindi attenzione alle dosi!

A cura del Dott. Filippo Ongaro, Vice-Presidente Associazione Medici Italiani Anti-Aging (AMIA)

L’insalatona

postato da Nicoletta Carbone il 22.06.2011
22

Sono le 6 di pomeriggio, avete mangiato una fetta di crostata e vi sentite in colpa per l’apporto di burro e zucchero che temete di non riuscire a equilibrare con l’attività fisica. Nessun problema. A cena preparatevi un’insalata mista, aggiungete finocchi, carote, oppure broccoli e cavolo bianco, dadini di merluzzo cotto a vapore, condite con poco olio extravergine d’oliva e aceto balsamico e andate a letto presto. La mattina dopo alzatevi 30 minuti prima del solito e andate a correre o fate la cyclette prima di colazione, in questo modo compenserete l’eccesso di zucchero e di grassi saturi del giorno prima e stimolerete il vostro metabolismo nella giornata che è appena iniziata.

A cura della Dott.ssa Paola Reverso, medico nutrizionista e presidente dell’associazione “Il me + te”.

  • Un esperto per amico




    Attilio Speciani


    Specialista in Allergologia e immunologia clinica

     

    www.eurosalus.com





    Prof. Alberto Luini


    Direttore della divisione di senologia dello IEO






    Tetsugen Serra


    Maestro Zen - Fondatore della Mindfulzen: la Via di Consapevolezza

     

    www.mindfulzen.it

     

    www.monasterozen.it





    Prof. Antonino Di Pietro


    Direttore del Servizio di Dermatologia dell'Ospedale di Inzago (MI)

     

    www.antoninodipietro.it





    Dott. Francesco Aquilar


    Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivista e Comportamentale

     

    www.aipcos.org





    Claudio Belotti


    Coach

     

    www.claudiobelotti.it





    Luigi Sutera


    Consulente d'immagine






    Giuseppe Alfredo Iannoccari, Ph.D.


    Presidente Assomensana

     

    www.assomensana.it





    Alessandra Rigoni


    Medico Chirurgo specialista in odontoiatria e ortodonzia a Milano






    Dott. Luca Avoledo


    Naturopata ed esperto di ecologia del corpo, nutrizione e salute naturale.

     

    www.lucaavoledo.it

     

    www.studiodinaturopatia.it





    Dott. Fabio Rinaldi


    Specialista in dermatologia e venerologia, Presidente della Fondazione IHRF in Milano.

     

    www.studiorinaldi.com





    Prof. Alessandro Nanussi


    Responsabile del Centro di Gnato-posturologia e dolore cranio-faciale, Osp. S. Gerardo, Clinica Universitaria della Milano-Bicocca. Past president della Società Italiana di Odontostomatologia dello Sport.

     

    www.studiodentisticonanussicoraini.it





    Prof. Marco Temporin


    Medico Chirurgo. Specialista in Igiene e Medicina Preventiva.

     

    www.marcotemporin.it





    Daniele Belloni


    Insegnante di yoga, scrittore e giornalista

     

    www.spazioshanti.org





    Mauro Castiglioni


    Farmacista Cosmetologo esperto in preparazioni Galeniche. Consigliere all'Ordine dei Farmacisti di Milano. Consigliere Nazionale SI.F.A.P. (Società Italiana Farmacista Preparatori






    Andrea Fratter


    Ricercatore, Cosmetologo ed esperto di Nutraceutica
    Docente presso la Scuola Internazionale di Medicina Estetica, SIME di Roma e presso il Corso di Perfezionamento in Farmacia e Farmacologia Cliniche dell’Università di Padova






    Dott.ssa Adele Sparavigna


    Dermatologa a Milano e Monza
    Direttore ricerche cliniche Istituto Derming

     

    www.adelesparavigna.it





    Raffaella Cicogna


    Body&Mind Coach

     

    www.raffaellacicogna.com





    Carlo Cazzaniga


    Artigiano - Artista

     

    https://cutcarlocazzaniga.net/
    artigianeide.wordpress.com





    Ines Seletti


    Presidente Ass. Adas Fidas Parma - Consigliera Ass. Fidas Nazionale con delega alla comunicazione e alle nuove tecnologie - Consigliera Ass. Futura Parma

     

    www.fidas.it

     

    www.adasfidasparma.it


  • Tag Cloud